Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Padre e bambina di 6 mesi uccisi in una rapina

colpiti da proiettili alla testa e al torace al Pigneto

Trentatré omicidi in un anno. E questa volta, a seguito di una rapina, è rimasta vittima anche una bambina di meno di un anno. Un cittadino di origine cinese di 31 anni e la figlia sono morti al Pigneto per una rapina di 5mila euro. I malviventi, secondo le prime ricostruzioni, avrebbero esploso tre colpi di pistola, colpendo il genitore al torace e la bimba, tenuta in braccio dal padre, alla testa, dopo il rifiuto della madre di consegnare la borsa. Il tentativo di rapina è avvenuto intorno alle 22, in via Giovannoli, tra via Casilina e via di Acqua Bulicante.

La dinamica - L’uomo, che gestisce un money transfer al Pigneto, era per strada con la famiglia. Due giovani in sella a uno scooter, che molto probabilmente avevano seguito la famiglia, si sono avvicinati e hanno puntato la pistola contro l'uomo. Hanno intimato alla donna di consegnare la borsa, al cui interno era custodito l'incasso dell'esercizio commerciale, circa 5mila euro. Dopo il rifiuto la reazione dei due balordi è stata fulminea: hanno sparato tre colpi di pistola freddando l’uomo, rimasto a terra in un lago di sangue. La figlioletta è morta sul colpo dopo pochi minuti. Un colpo ha raggiunto anche la moglie, 26 anni, ricoverata in codice giallo al pronto soccorso.

Dopo il duplice omicidio è immediatamente partita la ricerca dei killer, che coinvolge diverse pattuglie di polizia e caribinieri unite in un'imponente caccia all'uomo. Con molta probabilità chi ha agito era a conoscenza dell'ingente somma di denaro contenuta nella borsa, quindi delle attività della zona e dei movimenti della famiglia.

SC

 
 

[05-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE