Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Prati, rivoluzione viabilitÓ in piazza Cavour

alcuni residenti criticano il progetto di costruzione di un parcheggio. De Giusti: "SarÓ il caos per Prati"

Nuovi sensi di marcia, corsie preferenziali, capolinea che si spostano: cambia la viabilità intorno a piazza Cavour, per consentire l’ultimazione dei lavori per il parcheggio che verrà aperto il 24 gennaio. La prima novità riguarda i capolinea degli autobus, alcuni dei quali migrano nelle vie limitrofe. Intorno a piazza Cavour, per aiutare i romani a orientarsi, l’Atac ha disseminato alcuni operatori che distribuiscono volantini informativi.

Le modifiche più grosse scatteranno dal 3 gennaio e riguarderanno la circolazione delle auto private. Lunga la lista dei cambianenti: una su tutti, piazza Cavour di fronte al palazzaccio diventerà zona pedonale; sul lato del cinema Adriano verrà tenuta aperta una corsia per gli autobus in direzione di via Crescenzio, sull’altro lato transiteranno le auto verso il Lungotevere.

Se arrivate da ponte Cavour e siete diretti a piazza Risorgimento, dovrete sfiorare Castel Sant’Angelo e a quel punto scegliere se prendere via Virgilio o via Crescenzio. Occhio alla segnaletica, poi, visto che verrà istituita la sosta vietata su tutta piazza Cavour e su alcuni tratti di via Boezio e via Ennio Quirino Visconti.

Modifiche sostanziali, dunque, tanto che per alcuni il rischio è che il traffico trasformi la zona in un caos. I cambiamenti non piacciono infatti al presidente del XVII municipio, Antonella De Giusti, che minaccia di non consentire l’inaugurazione del parcheggio di piazza Cavour se la circolazione in tutta l’area si dimostrerà inadeguata.

"A pagare il prezzo più alto saranno i cittadini e non ne capiamo il motivi -spiega la presidente De Giusti- Via Crescenzio diventerà a senso unico, la rotatoia intorno alla piazza sarà abolita. Sarà il caos per Prati".

Ma non è solo la viabilità a far storcere il naso ai residenti. Ad alcuni, infatti, non piace l’idea che una piazza storica della città sia stata rovinata per far posto a un parcheggio.
 
 

[02-01-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE