Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Family Day, piazze a confronto

si prevedono circa 100 mila persone

Il prefetto Serra ha già messo a punto il piano per la sicurezza. La polizia municipale si occuperà di controllare la viabilità mentre tramite l’impiego massiccio delle altre forze dell’ordine e dei volontari della protezione civile verrà garantito un sereno svolgimento della manifestazione che sara condottà da due giornalisti Paola Rivetta del tg5 e Alessandro Zaccuri di sat2000.

Per ospitare al meglio chi viene da fuori, il centro don orione di via appia nuova ha persino creato un vero e proprio polo di accoglienza nel quale arriveranno un migliaio di sostenitori della famiglia. In piazza si susseguiranno testimonianze e interventi delle associazioni tutto per difendere la famiglia tradizionale. A far discutere è soprattutto la politica. Così, mentre francesco rutelli si rammarica di non poter partecipare perché vicepremier, arrivano le adesioni di udc, an e forza italia. Ma i promotori del family day mettono tutti sull'attenti respingendo ogni forma di strumentalizzazione politica.

La risposta laica al family day non tarda poi ad arrivare: l'appuntamento è con "coraggio laico" sempre a Roma, sempre domani ma in piazza Navona. Nessuna "contromanifestazione" né, tanto meno, un'iniziativa "pro dico" mettono in chiaro i suoi promotori, cioè radicali e sdi, ma semplicemente "una testimonianza" a difesa del valore della laicità in una data importante per tutti i cittadini del nostro paese, il 12 maggio, 33esimo anniversario della vittoria del referendum sul divorzio.

 
TAG: dico
 

[11-05-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE