Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Mafie, al Cafè de Paris brindisi di speranza

Pecoraro: "Tentativi di infiltrazioni mafiose soprattutto nel centro storico"

Con un “brindisi della speranza” don Ciotti saluta all’arrivo dei prodotti delle cooperative Libera terra al Cafè de Paris. Il locale simbolo della dolce vita è sotto sequestro dal luglio del 2009 perché risultato in un’inchiesta del Ros e dalla guardia di finanza nella disponibilità della cosca calabrese Alvaro. In attesa di una sentenza definitiva, attualmente il Cafè de Paris è in ammnistrazione controllata.

La lotta alle mafie negli ultimi anni passa sempre più attraverso la confisca di terre, proprietà ed attività ai clan malavitosi, come ha testimoniato anche il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro questa mattina accanto al fondatore di Libera. 

"E' un'iniziativa molto importante soprattutto perché realizzata in un luogo come questo - ha detto il prefetto - i tentativi di infiltrazioni nel mercato economico romano avvengono principalmente nel centro storico. In tal senso ho firmato un protocollo d'intesa con i negozi storici di Roma, come é stato fatto per la Camera di commercio".

Soddisfatto don Ciotti che ha affermato: "La speranza ha il volto dei progetti concreti. Questo é un piccolo segno. Dobbiamo far in modo che riesca ad andare avanti. Invito tutti, in particolare le istituzioni, a frequentare questo locale, a organizzare qui i loro brindisi per evitare che l'attivitá crolli e far in modo che le persone tornino a frequentarlo"

E la rinascita di attività imprenditoriali legali e virtuose, che danno lavoro e reddito ai giovani che non vogliono legarsi al potere criminale, viene ora simboleggiato dalla messa in vendita allo storico caffè di via Veneto del vino centopassi di Corleone, i paccheri di don peppe Diana, i pomodorini provenienti dai terreni tolti alla sacra corona unita.

 
TAG: mafia
 

[19-12-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE