Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Vitalizi a consiglieri ed assessori regionali

in consiglio regionale non si rinuncia al vitalizio (almeno fino al 2015). Esteso il beneficio anche ai membri della Giunta

Promesse e buoni propositi non mancano, ma passare ai fatti è sempre molto complicato. Quando si tratta di tagliare stipendi e vitalizi i politici, che hanno la facoltà di decidere per se stessi, rimandano sempre. Nonostante il buon esempio del Parlamento, che qualche taglio l’ha fatto sui compensi dei suoi componenti, la Regione Lazio non sembra disponibile a troppe rinunce, almeno per ora. La commissione Bilancio, nella notte tra giovedì e venerdì scorso ha rimandato al 2015 i tagli ai vitalizi dei consiglieri e intanto, ha esteso il beneficio anche ai membri della Giunta che non fanno parte del Consiglio regionale. Rocco Berardo, consigliere regionale dei Radicali Italiani è tra coloro che hanno denunciato il blitz notturno della maggioranza.

"E' stato deciso che i consiglieri regionali di questa legislatura potranno ottenere il vitalizio, così anche quelli della prossima legislatura -spiega Rocco Berardo, dei Radicali- La parte assurda di questa norma invece è che quello che ci doveva essere una modifica, una maggiore di contribuzione di spesa da parte dei consiglieri, ed invece è stata tolta. E' stato deciso infine che anche gli assessori di questa giunta acquisiscono lo stesso privilegio".

Il presidente della Regione, Renata Polverini, aveva annunciato la scorsa settimana che sarebbe stata alzata l’età minima da subito per i vitalizi a cui hanno diritto assessori (non quelli esterni) e consiglieri regionali (a 55 anni per tutta la vita, ma con una piccola decurtazione anche a 50 anni). La maggioranza, in commissione bilancio, ha preso una decisione molto differente: la riforma scatterà solo dal 2015 con l’abolizione mentre da subito il vitalizio viene  allargato perché ne potranno beneficiare anche gli assessori esterni (14 su 15 nell’attuale giunta).

L’opposizione è pronta alla battaglia sui costi della politica. "Presenteremo una serie di proposte per tagliare i costi della politica. Sui vitalizi sì all’abolizione dalla prossima legislatura - dice Luigi Nieri di Sel - ma da subito l’innalzamento dell’età di acquisizione del diritto maturato a 60 anni in quella. Ovviamente siamo contrarissimi all’estensione dei vitalizi ai quattordici assessore esterni".
 
 

[19-12-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE