Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Lazio-Udinese, Reja vuole la rivincita

L'anno scorso valse la Champions, quest'anno il primato in classifica

"Vogliamo prenderci la rivincita sull'Udinese. Vogliamo batterla e superarla". Edy Reja e la Lazio aspettano con impazienza il big match in programma domani. I biancocelesti ricevono l'Udinese capolista e sognano il sorpasso in classifica. Una vittoria avrebbe un valore speciale per i capitolini: nella scorsa stagione hanno chiuso il campionato con gli stessi punti dei friulani, promossi in Champions in base alla miglior differenza reti. "Abbiamo aggiunto qualità rispetto allo scorso anno e lo stesso ha fatto l'Udinese, che ha vinto 9 partite in questo campionato: nessuno ha fatto altrettanto. Noi siamo indietro di due punti, vorrei batterla e superarla in classifica anche se questo momento del campionato non è determinante", dice Reja. "Devo verificare le condizioni fisiche di alcuni elementi e, sulla base di queste considerazioni, deciderò anche il modulo", spiega il tecnico della Lazio. "Se Konko sta bene, non avrò problemi a schierarlo. Altrimenti, Stankevicius è un'opzione per il ruolo" di esterno destro. "Radu ha recuperato e non avverte fastidi. Potrei utilizzare Dias e dovrò valutare Hernanes, che ha giocato molto sinora. Devo tener conto anche della partita in programma mercoledì", continua.

"Noi -dice soffermandosi sullo schieramento- abbiamo utilizzato quasi sempre il 4-3-1-2. Lo preferiamo, ma potrei pensare anche a qualcosa di diverso". Capitolo attacco: "Cissè ha giocato 90 minuti in Europa League, la scelta dipende dal modulo tattico". Lazio-Udinese è anche una sfida tra bomber: Miroslav Klose da una parte, Antonio Di Natale dall'altra. "Sono due campioni, sono stati determinanti finora e lo saranno anche domani. Klose per me è più uomo squadra. Sta vivendo un periodo eccezionale, ha un rendimento straordinario. Si è inserito subito, ha capito immediatamente il calcio italiano. Di Natale si esprime da anni ad alti livelli e gioca in una squadra che lo mette in condizione di rendere al massimo. Finalizza il lavoro dei compagni", dice. "Noi cerchiamo di agevolare Klose, in modo che sia più lucido in fase offensiva. A lui, però, piace muoversi e nei momenti di difficoltà torna a dare una mano", aggiunge proseguendo l'analisi. "Se Di Natale dovesse restare fuori dall'inizio per il turnover -aggiunge- l'Udinese avrebbe comunque soluzioni offensive: Torje, Fabbrini, Floro Flores. La forza dei bianconeri è anche e soprattutto a centrocampo. Tanti giocatori si inseriscono: Isla, Basta, Armero. Per fermarli bisogna sparare....Guidolin -dice riferendosi all'allenatore della formazione friulana- sta facendo un grandissimo lavoro. Lui dice che vorrebbe chiudere la carriera a Udine, io gli auguro di trovare spazio in un top club perchè se lo merita".


Vincenzo Samà
 
TAG: Lazio - Reja - Udinese
 

[17-12-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE