Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Giallo sul lungotevere Aventino, trovato un cadavere

potrebbe esser stato colpito alla testa con un corpo contundente

Non si esclude la pista dell'omicidio dietro la morte di un uomo tra i 50 e i 60 anni trovato senza vita sulla banchina del Lungotevere. L'uomo aveva una ferita alla nuca e tumefazioni sul volto compatibili però anche con una caduta accidentale. Di razza bianca, capelli brizzolati, aveva indosso jeans e scarpe da trekking e un lettore Mp3. Sono stati gli stessi vigili questa mattina, in via Santa Maria in Cosmedin, ad accorgersi del cadavere che si trovava sulla banchina del Lungotevere Aventino, ai piedi della scalinata. Sulla vicenda indaga ora anche la squadra mobile di Roma è attesa per domani l'esito dell'autopsia.
Accanto al corpo dell'uomo trovate alcune buste con analisi del vicino ospedale israelitico: sembra che l'uomo in mattinata si sia recato in ospedale per una visita.

Secondo il medico legale che ha effettuato una prima ispezione sul cadavere, non si può escludere che la ferita lacero contusa dietro l'orecchio sia stata causata da un corpo contundente. Secondo la polizia municipale del primo gruppo e i primi accertamenti della sezione omicidi della Squadra mobile giunta sul posto, mancherebbero anche alcuni effetti personali della vittima e il portafogli.

[15-12-2011]

 
Lascia il tuo commento