Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Camorra, operazione della Finanza sul litorale pontino

arrestati tre imprenditori, sequestrati beni per 50 milioni di euro

E' stata ribattezzata operazione "Haiti"; nelle prime ore di questa mattina i finanzieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato tre imprenditori di Formia (LT), ritenuti vicini al clan camorristico Mallardo. Le fiamme gialle hanno sequestrato beni per un valore di circa 50 milioni di euro.

L’operazione, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli e condotta dai militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma, ha avuto come obiettivo il clan camorristico dei Mallardo e gli interessi imprenditoriali del gruppo nel basso Lazio.

Le indagini hanno permesso di accertare come in provincia di Latina si sia da tempo radicato un gruppo criminale, con a capo i fratelli Giuliano, Michele e Luigi Ascione. Il gruppo -secondo gli investigatori- era dedito all’organizzazione ed allo sviluppo di attività imprenditoriali nel settore edilizio-immobiliare e del commercio di autovetture, riciclando denaro proveniente da attività illecite.

I provvedimenti cautelari eseguiti questa mattina prevedono la custodia cautelare in carcere nei confronti di Giuliano, Michele e Luigi Ascione per i reati di associazione a delinquere di stampo camorristico e di intestazione fittizia di beni aggravata dalle modalità mafiose, nonché il sequestro preventivo di beni per circa 50 milioni di euro. Si tratta di 84 immobili, 6 aziende, 15 tra auto e motoveicoli e 114 conti bancari riconducibili agli indagati.
 
TAG: mafie
 

[15-12-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
 
 
  CORRELATE