Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sport Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma
 
 

Volandri, buona la prima

il livornese approda al secondo turno

Filippo Volandri

Il livornese si sbarazza in un'ora di Gabashvili. Al prossimo turno sfiderà Gasquet. "Posso batterlo", dice. "Così potrei finalmente tornare dopo 4 anni a confrontarmi col n. 1...". Avanza Safin, eliminati Bolelli e Ljubicic

E’ bastata poco più di un’ora a Filippo Volandri per esordire agli Internazionali d’Italia e raggiungere al 2° turno Starace e Bracciali. Il tennista livornese si è sbarazzato agevolmente (6-0, 6-3) del russo Teimuraz Gabashvili, proveniente dalle qualificazioni, che, a dispetto dei progressi in classifica compiuti negli ultimi mesi, ha giocato davvero un match sottotono, imbottito di errori non forzati. E per Volandri è stato, così, un gioco da ragazzi guadagnarsi la sfida con il francese Gasquet.

L’azzurro ha dovuto impegnarsi solo nel finale di match per spegnere sul nascere il tentativo di rientro dell’avversario che ha iniziato finalmente a giocare solo sul 6-0, 3-0. “Non potevo sperare meglio”, ha commentato il toscano. “Ho giocato bene e i suoi tanti errori mi hanno agevolato ulteriormente il compito. Ora con Gasquet mi attende ben altra partita ma sono convinto di avere buone chance di andare avanti. Sulla terra non parto battuto con nessuno. Neppure con Federer che già sogno di sfidare di nuovo, dopo 4 anni (ci perse proprio a Roma 6-3, 5-7, 6-2 nel 2003, ndr), sul Centrale”, ha concluso fiducioso.

Non è andata bene, invece a Simone Bolelli che dopo il trionfo al Challenger di Tunisi si è dovuto inchinare alla maggiore solidità del cileno Nicolas Massu che si è imposto per 6-3, 7-6 (7/5). Troppo falloso nella prima frazione, nella seconda il bolognese ha davvero giocato un ottimo tennis, contro un avversario in forma smagliante, ma ha sprecato la sua grande occasione quando finalmente ha ottenuto il break per andare a servire sul set sul 6-5. Per un rilassamento ha ceduto la battuta a 0 e, nella battaglia del tie-break, ha finito per perdere per 7-5 al 3° match point per colpa di 5 errori non forzati.

Il torneo, nel frattempo, ha visto esordire col piede giusto il n. 1 al mondo Roger Federer che ha sconfitto senza troppi patemi (6-3, 6-4) lo spagnolo Nicolas Almagro. L’elvetico, confermando di essere in crescendo di forma, ha disputato un match perfetto, in costante pressione, in cui ha concesso al rivale una sola palla break. Contro il vincente della sfida tra Gasquet e Volandri ora effettuerà un altro buon test sul viatico che, in teoria, dovrebbe portarlo verso l’agognato trionfo al Roland Garros.

TABELLONE MASCHILE 

[09-05-2007]

 
Lascia il tuo commento