Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Luis Enrique: "Serve la Roma migliore"

Nel posticipo del lunedė e nel momento pių difficile dei giallorossi all'Olimpico arriva la Juve capolista

"Dobbiamo andare in campo senza paura. Serve la migliore versione della Roma per battere una Juve fortissima. Il mio futuro? Non so cosa succederà e non mi importa. Non mi interessa nessuna cosa che non abbia a che vedere con il risultato, tutto quello che non posso controllare non mi deve preoccupare, poi vedremo". Sono le parole di Luis Enrique alla vigilia della sfida con la Juventus all'Olimpico. Un'eventuale sconfitta contro i bianconeri complicherebbe ulteriormente la situazione del tecnico giallorosso, criticato dopo il ko subito sul campo della Fiorentina. "Con la Juve è la partita più difficile insieme a quella col Milan, perchè entrambe hanno tantissime possibilità di vincere il campionato e sono di un livello superiore alle altre", dice. Contro la Juve, insomma, servirà la Roma migliore: "Per battere una squadra ancora imbattuta o mostriamo la nostra migliore versione o sarà un episodio difficile. Ma dobbiamo arrivare all'Olimpico senza paura. Per noi deve è uno stimolo avere la possibilità di battere la Juve, visto che ancora non l'ha fatto nessuna squadra". Il tecnico bianconero Antonio Conte ha elogiato la Roma di Luis Enrique, che ricambia i complimenti: "La Juve è guidata da un allenatore bravissimo. Ho visto tante loro partite, fanno una fase difensiva incredibile e una fase offensiva fortissima. Conte è riuscito a far capire ai suoi calciatori che per vincere bisogna lottare in 11".

"Borriello? Sono stanco di queste domande. Io penso sempre alla squadra come prima cosa e devo rispondere in modo diplomatico. A voi interessano le cazzate successe, a me no. Io penso a controllare il gruppo e a fare in modo che tutti mettano la squadra prima di se stessi, questo vale per tutti i giocatori". Luis Enrique risponde così a una domanda su Marco Borriello. L'attaccante giallorosso non gioca dalla fine di ottobre e nell'ambiente giallorosso si è parlato anche di una possibile esclusione per motivi disciplinari. 


Vincenzo Samà
 
 

[11-12-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE