Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Municipi di Roma, protesta contro l'abolizione dello stipendio

consiglieri e minisindaci contro i tagli (dello stipendio) agli amministratori dei municipi

Continua la protesta dei minisindaci e consiglieri municipali contro la manovra Monti che "azzera" gli stipendi ai consiglieri e presidenti di Municipio. Decine di persone hanno manifestato di fronte a Montecitorio per chiedere che la norma sia rivista. A prevedere i tagli degli stipendi agli amministratori e consiglieri municipali è la bozza del decreto ‘Salva Italia’ su cui si legge che tutti coloro che lavorano in enti non previsti dalla costituzione non hanno diritto ad uno stipendio. I municipi, nel caso specifico, nella costituzione non ci sono. Dunque i presidenti e i consiglieri dal gennaio potrebbero ritrovarsi a dover fare gratis il loro lavoro anche se l'analisi delle commissioni parlamentari potrebbe rivedere la norma.

"Siamo davanti a Montecitorio -spiega Antonio Stampete, consigliere comunale Pd- per dar manforte ai consiglieri municipali contro il taglio per il piccolo rimborso spese che prendono ogni mese. Ricordo che i municipi sono gli organi territoriali che sono più vicini ai cittadini. Tagliare quindi gli emulomenti secondo noi è un "non senso" visto le tante risorse che si potrebbero tagliare e che invece restano".

video Vista tv
 
 

[09-12-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "Il commento del consigliere Antonio Stampete"
  • "Protesta Municipi a Montecitorio"
 
 
  CORRELATE