Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Manifestazione a Corcolle contro ipotesi discarica

Comitato rifiuti zero: "No alla discarica"

Sotto la pioggia e guardati a vista da un cordone di carabinieri, i comitati no discarica sono tornati a manifestare contro la scelta di San Vittorino-Corcolle per uno dei due siti del dopo Malagrotta.  Anche nel giorno della presa in carico dell’area da parte della prefettura per avviare i primi rilievi geologici, circa duecento manifestanti hanno gridato la loro rabbia per una decisione che violerebbe vincoli ambientali ed archeologici.

"Stamattina sono arrivati dei tecnici a prendere le misure dell'area e anche noi volevamo entrare con una piccola delegazione nelle cave per verificare quanto stava accadendo - riferisce Simonetta Quintiliano, del comitato 'Rifiuti Zero Corcolle' - e ce lo hanno impedito. Ai primi arrivati sul posto le forze dell'ordine hanno chiesto i documenti, ci hanno impedito di srotolare gli striscioni e volevano persino farci togliere le magliette dimostrative con su scritto 'Comitato Rifiuti Zero Corcolle'', perché era una manifestazione non autorizzata. C'era uno schieramento spropositato di forze dell'ordine mentre noi volevamo solo manifestare pacificamente. No alla discarica".

A dare sostegno a residenti, anche gli attivisti di Riano e Fiumicino, oltre a una delegazione politica dei verdi, federazione della sinistra e partito democratico.

"Nonostante il tempo inclemente e la giornata feriale è sintomatico il fatto che oggi a San Vittorino-Corcolle si siano presentati all'appuntamento con i tecnici per i primi sondaggi propedeutici alla realizzazione della sciagurata discarica, ben 200 cittadini determinati a far valere in maniera, per ora ancora pacifica, i propri diritti - afferma il Presidente dei Verdi del Lazio, Nando Bonessio - Naturalmente da parte delle istituzioni preposte, Regione e Commissario, non c'è stata alcuna risposta, se non un imponente schieramento di forze dell'ordine. Bisogna ribadire con forza in ogni sede che non esiste un sito idoneo se non cambia il modello di gestione dei rifiuti e tutti devono dire da che parte stanno. Vogliamo capire perchè prima il presidente dell'VIII Municipio ha affittato un aereo per protestare contro la discarica, ma poi in Regione la maggioranza, del Pdl come lui, si è ricompattata nell'appoggiare l'azione di Pecoraro, Polverini e dell'assessore Di Paolo. Ora ci attendono due importanti appuntamenti nei quali chiederemo, incalzando il centrodestra, una svolta di 180 gradi". Anche noi, con tutte le associazioni e i comitati che si oppongono a questa politica dei rifiuti, sabato ci sarà la manifestazione a Corcolle, mentre la settimana successiva il 13 e il 14 la mobilitazione si sposterá alla Pisana, dove sará in discussione in Consiglio il Piano rifiuti della giunta Polverini, per chiedere a gran voce di bloccarlo".
 
 

[05-12-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE