Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Aggressione esponente Pd, un arresto

ordinanza di custodia cautelare per Alberto Palladino

C'è un primo arresto legato all’aggressione avvenuta il 3 novembre scorso ai danni di alcuni militanti del Pd nella zona di Prati Fiscali. I Carabinieri hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, Alberto Palladino, esponente del gruppo politico Blocco Studentesco, dell’area di CasaPound. Secondo le indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia Roma Monte Sacro e dal Reparto Anticrimine Carabinieri all'aggressione avrebbe partecipato anche Alberto Palladino, l'unico del gruppo rimasto volutamente a volto scoperto.

L'AGGRESSIONE - La notte del 3 novembre 2011, tra Largo Valtournanche e Via dei Prati Fiscali, un gruppo di 15 persone, travisate con caschi e armate di bastoni e mazze ferrate, ha aggredito cinque esponenti del movimento giovanile del Partito Democratico che aveva da poco terminato l’affissione di alcuni manifesti. L’aggressione era stata interrotta dall’intervento casuale di una pattuglia dei Carabinieri che stava transitando proprio in Via dei Prati Fiscali.

CASAPOUND - "Alberto Palladino è innocente". Dice il leader di Casapound Italia, Gianluca Iannone, commentando l'arresto dell'esponente dell'associazione di destra. "Siamo convinti della sua innocenza e sicuri che la verità verrà a galla". CasaPound interviene anche con un comunicato: "Riteniamo gravissimo e del tutto ingiustificato l'arresto di Alberto Palladino -si legge nella nota- avvenuto sulla base di un unico indizio a suo carico. Palladino è un giovane incensurato, impegnato da anni in politica e in attività di volontariato".


 
 

[30-11-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE