Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Usura, ordinanza di custodia cautelare in carcere per "Bassetto"

era stato arrestato lo scorso 7 novembre

Altra ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’uomo di 64 anni, detto il “Bassetto”, già arrestato due settimane fa dalla Guardia di finanza con l’accusa di usura, estorsione e lesioni personali aggravate.

Le fiamme gialle del Comando Provinciale di Roma hanno scoperto un altro caso di usura, in cui è ancora protagonista il 64enne. La vittima è un imprenditore edile romano che, dal 2002, dopo un prestito iniziale di 170.000 euro, si è visto applicare tassi d’interesse fino al 70%. Soldi che non è riuscito a rimborsare e per questo è stato malmenato dal suo aguzzino. Secondo le indagini il 64enne ora in carcere costringeva gli usurai, tramite percosse e minacce, alla restituzione dei prestiti a tassi fino al 1000%.

L’uomo secondo le indagini avrebbe avuto dei legami in passato con Enrico Nicoletti, il cassiere della Banda della Magliana. Il 64enne era stato arrestato due settimane fa perché ritenuto responsabile di vari episodi di usura ed estorsione ai danni di famiglie ed imprenditori. I finanzieri, contestualmente all’arresto, avevano anche sequestrato il patrimonio dell’usuraio, accumulato grazie ai tassi d’interesse altissimi; immobili, auto e moto di lusso, titoli e denaro contante per un totale di circa 4 milioni di euro.
 
 

[29-11-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE