Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Aria precaria

torna al Teatro Olimpico la comicitÓ di Ale & Franz

Torna la comicità di Ale & Franz con "Aria Precaria", di Alessandro Besentini e Francesco Villa. Saranno in scena dal 6 all'11 dicembre al Teatro Olimpico riproponendo il loro repertorio di situazioni paradossali eppur reali che ha così divertito il pubblico nella scorsa stagione, tanto da registrare il tutto esaurito.

Dieci incontri, a volte scontri, altre volte attese. Dieci fasi della vita, su cui ridere, sorridere, ma anche riflettere.
Due uomini, - a volte amici, altre volte nemici, ogni tanto sconosciuti - incrociano i loro destini sul ciglio di una strada, in un rumoroso nido d’ospedale, su una panchina al fresco di un parco, nell’asetticità di un call center, in una fiduciosa sala d’aspetto, in una vitalissima bocciofila, o sul cornicione di un palazzo.
Luoghi sospesi a mezz’aria fra il serio e il faceto; luoghi in cui l’aria che si respira è a volte dolce, altre volte salata, molto spesso precaria. Questi due uomini si incontreranno in situazioni paradossali, luoghi fra il concreto e l’assurdo, dove l’ordinaria vita di ogni giorno è messa di fronte a uno specchio deformante che ne rivela tutte le contraddizioni.
Attraverso dei meccanismi di surreale comicità, gli uomini si mostrano nei loro aspetti più ridicoli, nelle loro più assurde ostinazioni, semplici contraddizioni; ma anche nelle umane fragilità, in cui ogni spettatore potrà riconoscersi.

ALE & FRANZ in
ARIA PRECARIA
di Alessandro Besentini e Francesco Villa

scritto con Martino Clericetti, Antonio De Santis,
Rocco Tanica, Fabrizio Testini

regia e scene di Leo Muscato

Teatro Olimpico
dal 6 all’11 dicembre 2011
 
Spettacolo ore 21.00; domenica ore 18.00

Teatro Olimpico - Piazza Gentile da Fabriano, 17 - 00196 - Roma
Botteghino aperto tutti i giorni (domenica inclusa) 10:00 – 19:00 orario continuato
Info & Biglietti: 06.32.65.991

[29-11-2011]

 
Lascia il tuo commento