Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Smog, dopo il blocco domenicale valori ancora alti

ancora livelli oltre i limiti di legge. Sforamenti a corso Francia, Tuburtina ed Arenula

“I livelli di inquinamento sono diminuiti e nei prossimi giorni la situazione migliorerà ulteriormente”. L’ottimismo del dipartimento tutela ambientale e del verde di Roma Capitale non è bastato a rendere respirabile l’aria in città. 

Appena 24 ore dopo il blocco totale del traffico, le stazioni di monitoraggio dell'Arpa hanno registrato nella giornata di ieri di nuovo livelli molto alti di polverini sottili. Il record negativo l’ha registrato la centralina di corso Francia, con 73 microgrammi per metro cubo, seguita da quelle della Tiburtina e largo Arenula con 61. Ben oltre i limiti di tolleranza fissata dalla legge a 50.

Un’impennata che testimonia come l’invasione delle auto del lunedì mattina e le particolari condizioni meteorologiche impediscano il ricambio dell’aria. Si riapre quindi il dibattito su favorevoli e contrari alle domeniche ecologiche.  Apprezzate da famiglie e ciclisti, non sembrano avere effetti duraturi sulla qualità dell’aria. Se molti autobus domenica risultavano affollati, in troppi hanno ancora optato per il mezzo privato. Su 5185 i controlli effettuati  dalla polizia di roma capitale, 2.037 sono state le multe emesse agli irriducibili del motore a scoppo, con il 7% degli ignari o furbi a bordo di motocicli. In attesa che la pioggia abbassi i livelli di smog dalle strade, a conti fatti, i benefini sono soprattutto per le casse pubbliche. 

“I livelli di inquinamento sono diminuiti e nei prossimi giorni la situazione migliorerà ulteriormente”.  L’ottimismo del dipartimento tutela ambientale e del verde di roma capitale non è bastato a rendere respirabile l’aria in città. 

Appena 24 ore dopo il blocco totale del traffico, le stazioni di monitoraggio dell'arpa hanno registrato nella giornata di ieri di nuovo livelli molto alti di polverini sottili.  Il record negativo l’ha registrato la centralina di corso francia, con 73 microgrammi per metro cubo, seguita da quelle della tiburtina e largo arenula con 61. Ben oltre i limiti di tolleranza fissata dalla legge a 50.

Un’impennata che testimonia come l’invasione delle auto del lunedì mattina e le particolari condizioni meteorologiche impediscano il ricambio dell’aria.  Si riapre quindi il dibattito su favorevoli e contrari alle domeniche ecologiche.  Apprezzate da famiglie e ciclisti, non sembrano avere effetti duraturi sulla qualità dell’aria. 

Se molti autobus domenica risultavano affollati, in troppi hanno ancora optato per il mezzo privato.  Su 5185 i controlli effettuati  dalla polizia di roma capitale, 2.037 sono state le multe emesse agli irriducibili del motore a scoppo, con il 7% degli ignari o furbi a bordo di motocicli.

In attesa che la pioggia abbassi i livelli di smog dalle strade, a conti fatti, i benefini sono soprattutto per le casse pubbliche. 

 

 
 

[22-11-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE