Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Presa banda di rapinatori "specializzati" in supermercati

ad incastrarli alcuni tatuaggi ripresi dalle telecamere a circuito chiuso

Puntavano i supermercati nei quartiere Fidene, Prenestino e Casilino, e li svaligiavano. Usavano armi finte e fuggivano a bordo di motociclette rubate. Una colpo dopo l’altro, da questa estate fino a pochi giorni fa.

Ieri, gli agenti della squadra mobile hanno fatto scattare le manette: tre persone sono state arrestate, altre due denunciate. I malviventi facevano irruzione con il volto coperto da passamontagna e caschi. Obiettivo le casseforti dei supermercati, che venivano anche divelte se i rapinatori non riuscivano ad aprirle subito.

I rapinatori entravano nelle ore di punta nel box del direttore e portavano via le casse. Ad incastrare i rapinatori sono stati alcuni tatuaggi ripresi dalle telecamere dei supermercati rapinati. Sono sei al momento le rapine accertate a loro carico, ma potrebbero esserne verificate altre 20. Gli investigatori sono ora alla ricerca di eventuali altri complici. All'interno di scooter rubati e usati dagli arrestati per i loro 'colpì, la polizia ha trovato le pistole giocattolo, guanti e i passamontagna. Durante le indagini sono state denunciate due persone che secondo gli investigatori avevano ruoli marginali nella banda.

[15-11-2011]

 
Lascia il tuo commento