Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Rignano, disegni e video dei bambini

secondo i difensori c'č stata ''manipolazione sui ricordi''

Il lettone di mamma e papà, un divano, un tinello, un tappeto di morbida moquette ingombro di giochi. Due bimbe che sorridono, scherzano, giocano con la telecamera che sanno le sta riprendendo.

La storia della "Olga Rovere" comincia da qui. Dalle immagini e le confidenze domestiche raccolte, nel luglio-agosto del 2006, in due dvd (ora agli atti dell'istruttoria), dai genitori di due dei bambini abusati.

Per il gip Elvira Tamburelli, "la prova" della verità sconvolgente di quei racconti, "grazie all'apprezzabile sforzo dei genitori nell'astenersi da domande suggestive o "risposte messe in bocca". Per Franco Coppi, difensore di due degli arrestati, "la prova di come le affermazioni dei magistrati vengano smentite dagli stessi atti che ne dovrebbero essere fondamento. Perché in quelle immagini è evidente e sconcertante tanto la violazione delle norme più elementari dell'approccio ai racconti di un bambino quanto la manipolazione dei suoi ricordi".

Visti entrambi i video, la trascrizione dei loro passaggi salienti è sufficiente perché ognuno possa giudicare se, come e fino a che punto le sollecitazioni dei genitori hanno formato e indirizzato il racconto dei loro bambini.

fonte: Repubblica

 
 

[05-05-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE