Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Brevi di Cronaca
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma » Brevi di Cronaca
 
 

Provincia, Wifi nelle aree archeologiche

Passeggiare nei Fori o intorno al Colosseo e cercare informazioni storiche e curiosità su internet, con un occhio ai monumenti romani e un altro alle pagine di Google. Oppure perdersi tra le opere d'arte e i quadri di un museo tenendo in mano uno smartphone per saperne di più sulla vita di un pittore o di uno scultore. Un incontro tra passato e futuro, tra arte e tecnologia, che non può che avvenire in un luogo come la Capitale. Il wi-fi arriva nei musei e nelle aree archeologiche di Roma e provincia grazie alla collaborazione tra il ministero dei Beni e delle Attività Culturali e la Provincia.

E tutto questo potrebbe essere possibile già dalla prossima estate. Stamattina al Vittoriano il sottosegretario ai Beni Culturali Francesco Giro e il presidente della Provincia Nicola Zingaretti hanno illustrato l'accordo, che andrà ad ampliare la rete 'Provincia Wi-fì, già attiva in 94 comuni del territorio e in molti ospedali, scuole, parchi, biblioteche e spiagge. «Oggi con questo accordo - ha detto Zingaretti - facciamo un importante salto di qualità nell'offerta di servizi culturali dedicati ai cittadini e ai turisti, rendendo più moderni gli spazi museali e i luoghi archeologici. Pensiamo di dotare di questo servizio tutti gli spazi più importanti, vedremo con i tecnici che sono già al lavoro». Secondo Giro «oggi la Provincia prosegue la sua opera di costruzione di una grande infrastruttura immateriale per rendere il territorio più accessibile. Io stesso - ha confessato scherzando - mi sono collegato alla rete della Provincia quando ero in vacanza, posso dire di essere un cliente di Zingaretti»

[07-11-2011]

 
Lascia il tuo commento