Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Maltempo a Roma, emergenza conclusa

25 interventi per allagamenti a Roma Nord ed Ostia

I violenti temporali che hanno colpito l'Italia hanno lambito Roma. Tra sabato e domenica delle violente piogge si sono comunque abbattute sulla città ma senza che queste provocassero gravi danni o disagi. La pioggia è tornata anche nel pomeriggio; precipitazioni e vento hanno interessato, dalle 17, vari quadranti della città. La polizia municipale ha chiuso la corsia laterale di via Cristoforo Colombo, all'altezza di via Villa di Plinio in direzione Ostia a causa di un albero caduto.

La Sala Operativa della Protezione civile del Campidoglio alle 12 di domenica ha ufficializzato la conclusione dell'emergenza legata all'ondata di maltempo che nella notte ha interessato Roma.

"Superata la fase di allerta, resta confermato lo stato di attenzione per tutte le nostre squadre impegnate nel monitoraggio del territorio, per verificare eventuali condizioni di rischio non segnalate", afferma il direttore della Protezione civile di Roma Capitale, Tommaso Profeta. "I dati rilevati dai pluviometri del Centro Funzionale regionale - continua - confermano che le precipitazioni sono state contenute entro i 20 millimetri di cumulata, con punte massime registrate dai pluviometri di Ottavia e Ponte Galeria. Grazie al pronto intervento del dispositivo di prevenzione, organizzazioni di volontariato, Servizio Giardini e Polizia Roma Capitale - sottolinea Profeta -, sono state risolte in tempi brevi tutte le criticità legate al maltempo e minimizzato i disagi per la cittadinanza. Le strutture operative, coordinate dalla Protezione civile del Campidoglio, hanno eseguito 25 interventi legati alla risoluzione di allagamenti, in particolare a Roma Nord e Ostia".

CONDIZIONI PER LUNEDI' - Per lunedì il Centro Funzionale centrale del Dipartimento Nazionale prevede condizioni meteorologiche di "spiccata variabilità con basso rischio di precipitazioni, temperature minime in diminuzione e venti da tesi a forti sud-orientali, fino a burrasca sui settori costieri" che diminuiranno d'intensità dal pomeriggio.

La Protezione civile continua a monitorare i livelli di laghi e fiumi, in particolare è sotto stretta osservazione il Tevere e i suoi affluenti.

[06-11-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "Temporale nella notte"