Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Stagione 2011/2012 al Teatro dell'Opera

Muti direttore onorario a vita

Una nuova stagione ricca di appuntamenti legati alla lirica e alla musica classica. Il Teatro dell'Opera quest'anno conquista un’eccellenza internazionale grazie alla presenza del Maestro Riccardo Muti, che ne è diventato “direttore onorario a vita”. La stagione 2012 sarà inaugurata il 27 novembre dal bellissimo allestimento del Macbeth di Verdi prodotto dall’Opera di Roma in collaborazione con il Festival di Salisburgo. Si potrà poi scegliere tra un ricco programma di opere, concerti e balletti. Ma andiamo per ordine. Si inizia il 20 dicembre con la magia dei racconti di Hoffmann protagonista de Lo schiaccianoci, il mitico balletto di Čajkovskij nella coreografia di Slawa Muchamedow, da Marius Petipa. E sarà il sogno illuminista di un mondo migliore, senza violenza e senza povertà, che aprirà il nuovo anno 2012 con la messa in scena del Candide di Leonard Bernstein tratto dall’omonimo romanzo breve di Voltaire.

Dal 3 febbraio è ancora Hoffmann ad ispirare la danza: Coppelia ci introduce in un mondo di fantocci, automi e bambole meccaniche, ospite la coppia di étoile francesi Laetitia Pujol e Mathieu Ganio.

I titoli del grande repertorio popolare prendono il via il 21 febbraio con Madama Butterfly di Puccini. Sulla scena una delle voci oggi più famose, quella di Daniela Dessì che darà vita ai sogni d’amore di Madama Butterfly.

L’arte della danza americana è in scena dal 6 marzo con i capolavori coreografici di Martha Graham, Doris Humphrey, José Limón e Alvin Ailey. Con l’allestimento della Royal Opera House arriva il 27 marzo: Die Zauberflöte (Il flauto magico), con interpreti famosi come il tenore Juan Francisco Gatell e il basso Olaf Bär.

Andrà in scena il 18 aprile in un nuovo allestimento Il barbiere di Siviglia, capolavoro di Gioachino Rossini, protagonisti Annalisa Stoppa, Juan Francisco Gatell e Alessandro Luongo nei panni di Figaro.

A quasi cinque anni dalla scomparsa del geniale coreografo francese, in maggio il Teatro dell’Opera gli rende omaggio con la Serata Maurice Béjart. con la partecipazione degli allievi della Scuola di Ballo.

A maggio 2012 Verdi tornerà a essere protagonista, ancora con la direzione del Maestro Muti, con una nuova produzione dell’Attila che nella regia, scene e costumi porta la firma di Pier Luigi Pizzi.

Sogno e magia insieme per la splendida opera di Benjamin Britten A Midsummer Night’s Dream, tratta dalla commedia di Shakespeare. Il nuovo allestimento del Teatro dell’Opera porta la firma di uno dei più famosi registi d’opera, Paul Curran.

Ancora Shakespeare, ancora un sogno d’amore. La stagione di balletto si conclude il 26 settembre con l’intramontabile Romeo e Giulietta di Prokof’ev nella riuscita versione di John Cranko,

Chiuderà in bellezza il programma La Gioconda di Amilcare Ponchielli che era assente da vent’anni. Dal 23 ottobre viene messo in scena uno dei titoli più famosi e amati dal grande pubblico, per le sue stupende arie, ma soprattutto per i balletti (La danza delle ore) che sono conosciuti in tutto il mondo grazie al film Fantasia di Disney. Alla guida dell’Orchestra sarà il Maestro Roberto Abbado, regia, scene e costumi sono firmate da Pier Luigi Pizzi.

IL SITO DEL TEATRO DELL'OPERA DI ROMA

[05-11-2011]

 
Lascia il tuo commento