Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omaggio al milite ignoto, celebrazione del 4 novembre

apre la mostra delle Forze armate al Circo Massimo

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha deposto una corona al Milite ignoto, in Piazza Venezia a Roma, in occasione delle celebrazioni per il 4 Novembre. Con lui i presidenti di Senato e Camera, Renato Schifani e Gianfranco Fini e il ministro della Difesa, Ignazio La Russa. Nel corso della cerimonia sono stati suonati l'Inno di Mameli e la Canzone del Piave. Il presidente della Repubblica ha lasciato la piazza salutato da un applauso dei presenti, che hanno sventolato bandierine tricolori.

INAUGURATA MOSTRA FORZE ARMATE - Ha aperto la mostra statica delle Forze Armate, ospitata al Circo Massimo. A tagliare il nastro il sindaco di Roma Gianni Alemanno e la presidente della Regione Lazio Renata Polverini. I due amministratori, accompagnati dai vertici delle Forze Armate, hanno visitato tutti gli stand che compongono il Villaggio. Da storici mezzi delle forze armate a quelli piu' moderni e tecnologici, da esibizioni cinofile a simulatori di volo in tanti, tra studenti e romani, hanno celebrato le Forze Armate.

DISAGI AL TRAFFICO - Scoppia la polemica del Pd sulle ripercussioni sul traffico dovute alla cerimonia. “Tutta la zona intorno al Circo Massimo è completamente bloccata, la viabilità è impazzita e gli automobilisti sono inferociti. Viale Aventino è le strade intorno al centro sono paralizzate. Le celebrazioni del 4 novembre sono un evento largamente prevedibile e oggi non piove. Nonostante ciò anche questa volta ci risiamo con l’ennesimo maxi-ingorgo della capitale", dice il consigliere capitolino Dario Nanni al quale si sono aggiunti poi i colleghi dell'opposizione in Campidoglio.  La replica del corpo di Polizia di Roma Capitale: "Come ogni anno, in occasione delle celebrazioni del 4 novembre, abbiamo approntato i servizi previsti da protocollo nell’area di Piazza Venezia e nelle vie limitrofe. L’area di Piazza Venezia, come prestabilito, per dar modo al Presidente della Repubblica e alle altre autorità di rendere omaggio al Milite ignoto, è stata isolata per circa 45 minuti, dalle 8.45 alle 9.30. Alle ore 9.30 la Polizia Roma Capitale, impegnata per l’evento con oltre 50 agenti, ha ripristinato la normale viabilità. La concomitanza della celebrazione con una giornata lavorativa ha provocato momentanei disagi alla viabilità nelle zone prossime alle manifestazioni, ma non sono state segnalate particolari ripercussioni ne sui Lungotevere, né nell’area della Cristoforo Colombo, né nella zona san Paolo, tutte comunque presidiate da unità della Polizia di Roma Capitale. Invitiamo quindi a non sollevare polemiche su fatti oggettivamente inesistenti".

MOSTRA CIRCO MASSIMO, BLITZ PACIFISTA - 'Blitz pacifista alla mostra delle Forze armate al Circo Massimo. Questa mattina un gruppo di persone, rappresentanti della Rete italiana per il disarmo e cittadini, hanno inscenato una insolita 'visita guidata all'archeologia della guerra' esponendo davanti ai mezzi militari in mostra, cartelli con su scritto 'Stop F35'. Nel corso della visita Emilio Emmolo e Riccardo Troisi della Rete italiana per il disarmo hanno informato i visitatori che si fermavano incuriositi sui costi dell'esposizione: "questa mostra è costata al ministero della Difesa 500 mila euro, un quinto del fondo nazionale annuo per le politiche sociali. Sette mila euro sono stati spesi per le bandierine, 18 mila per compensi straordinari; 15 mila per il noleggio pullman, 20 mila per i bagni e 12 mila euro per l'acquisto di manichini per l'esposizione di uniformi".

MINISTRO DELLA DIFESA LA RUSSA - "Esprimo tutta la mia solidarietà alle Forze armate e in particolare a chi ha organizzato l'iniziativa Caserme in piazza che da diversi anni ormai vede l'evento del Circo Massimo visitato da migliaia e migliaia di persone - ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa, dopo il blitz pacifista di oggi- In particolare l'iniziativa - aggiunge La Russa - consente ogni anno il 4 novembre, Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze armate di avvicinare tanti giovani ai valori di solidarietà, identità e Unità nazionale di cui le Forze armate sono portatrici".
 
 

[05-11-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
  • "Festa 4 novembre, omaggio al milite ignoto"
 
 
  CORRELATE