Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Roma - Bruxelles
 
» Prima Pagina » Roma - Bruxelles
 
 

Ue:migliorano i conti pubblici

Per quanto "mascherato" dall'effetto di misure una tantum, lo scorso anno si è concluso per l'Italia con un "significativo miglioramento" in materia di conti pubblici. Lo scrive la Commissione europea nella valutazioni introduttive al rapporto annuale sulla performance dei paesi euro nel 2006.

Il giudizio sull'Italia, da luglio 2005 sottoposta a procedura per eccesso di deficit, è peraltro inserito in un breve capitolo dedicato al progresso nella disciplina di bilancio registrato da molti dei paesi Uem caratterizzati da un disavanzo pubblico superiore al tetto Ue di 3% del Pil. "Anche Portogallo e Italia hanno registrato un significativo miglioramento strutturale nel 2006" scrive l'esecutivo comunitario dopo aver lodato le performance francese, tedesca e greca.

Redatto dagli esperti del commissario agli Affari economici e monetari Joaquin Almunia, il rapporto ricorda poi l'impegno sottoscritto dai ministri delle Finanze Ue soltanto il mese scorso di utilizzare l'inatteso miglioramento delle entrate per abbattere deficit e debito. Un ultimo tradizionale richiamo va infine agli sforzi nel contenimento della spesa pubblica specialmente di fronte alle implicazioni economiche di lungo termine dell'invecchiamento demografico.

Al consolidamento del bilancio, ricorda il rapporto, i paesi Uem devono far fronte con un triplice approccio: accelerazione negli sforzi di aggiustamento nel medio termine, applicazione di nuove riforme strutturali previste dall'agenda di Lisbona, riforme del sistema previdenziale e sanitario in un'ottica di lungo termine.

[04-05-2007]

 
Lascia il tuo commento