Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Arrestato 41enne con pistola pronta a sparare

potrebbe essere uno dei killer dei recenti delitti romani

Il 41enne fermato dai Carabinieri venerdì notte a Tor Bella Monaca era pronto a sparare. La pistola aveva il colpo in canna. L'uomo, pregiudicato ed originario di Bolzano ma residente da tempo a Roma potrebbe essere collegato agli omicidi avvenuti recentemente a Roma.

Già nel 1997, quando lavorava come guardia giurata, l'uomo uccise a Roma un transessuale con cui ebbe una relazione. Il 41enne, dopo aver scontato un periodo in carcere, viveva in una casa popolare in via dell'Archeologia, a Tor Bella Monaca. All'interno della sua abitazione i militari hanno trovato hashish pronto allo spaccio e 13.500 euro in contanti. Secondo gli investigatori i soldi in contanti potrebbero essere il frutto dello spaccio di droga ma anche il compenso per un omicidio.

I militari hanno notato l'uomo mentre si trovava a bordo di un'auto con fari e motore spenti, in via Gastinelli. Il 41enne stava per impugnare la pistola che teneva sul sedile, sotto la coscia, ma i carabinieri lo hanno immobilizzato. L'arma è una beretta con matricola abrasa munita di 15 colpi, calibro 7,65 parabellum, più uno in canna, pronto per essere esploso. La pistola sarà ora inviata agli esperti dei carabinieri del Ris di Roma per gli esami balistici. I militari del Ris analizzeranno l'arma cercando di capire se la pistola è stata utilizzata in uno dei delitti estivi avvenuti nella capitale.

[30-10-2011]

 
Lascia il tuo commento