Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Medici in sciopero

adesione del 70-75%

I medici oggi incrociano le braccia per il rinnovo del contratto. Una protesta unitaria, con concreti di disagi per i pazienti. Il blocco è di oltre 5 milioni di prestazioni, dalle visite alle analisi, alle quali si aggiungono 45 mila interventi chirurgici. "Chiediamo scusa ai cittadini per i disagi, ma le urgenze saranno assicurate - ha detto Massimo Cozza, segretario nazionale dei medici della Cgil - la nostra pazienza è ormai colma e, pur apprezzando l'impegno del ministro Turco, domani siamo costretti a scioperare per la prima volta contro il governo Prodi, che naviga a vista e sembra aver perso la bussola del diritto al contratto e al lavoro".

Sciopero riuscito secondo i sindacati dei medici della sanità pubblica. Secondo i dati forniti dalle organizzazioni di categoria l'adesione è stata del 70-75 per cento. E per il ministro della Salute Livia Turco la protesta dei medici per il contratto è "una giusta istanza" che "troverà una soluzione nella prossima legge Finanziaria".

Lo sciopero vedrà insieme tutti i sindacati del settore, sia confederali che autonomi, in rappresentanza dei 135 mila dirigenti del servizio sanitario nazionale. La protesta è indetta anche per la precarizzazione dei medici pubblici, per la mancanza di direttive e risorse per il contratto scaduto da oltre 16 mesi e norme per la stabilizzazione di 12 mila precari medici.

[04-05-2007]

 
Lascia il tuo commento