Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ultimo saluto a Saranga Perera

il 31enne cingalese prima di morire era riuscito a mettere in salvo la famiglia

Si sono celebrati questa mattina i funerali di Earnest Saranga Perera, il cingalese di 31 anni rimasto vittima durante il nubigragio che ha colpito Roma il 20 ottobre scorso. Centinaia di persone della comunità cingalese hanno partecipato alla funzione alla chiesa di Santa Maria dei Pellegrini all'Infernetto. Perera era rimasto intrappolato nella sua abitazione, un seminterrato in via di Catelporziano. La casa era stata inondata dall'acqua, Perera prima di morire era riuscito a mettere in salvo la moglie e la figlia.

Fuori dalla chiesa alcuni amici dell'uomo hanno affisso uno striscione nei colori tradizionali del lutto, bianco e nero, di presentazione per Perera. "Abbiamo vissuto la catastrofe insieme al Comune di Roma, alla Guardia di Finanza, alla Polizia di Roma Capitale, alla Protezione civile e alla Polizia di Stato - ha detto padre Neville Joe Perera che ha celebrato il funerale - e abbiamo lottato fino in fondo per salvare la sua vita, ma il Signore voleva proprio lui". Tra le istituzioni presenti, l'assessore alle Attività produttive di Roma Capitale, Davide Bordoni che ha sottolineato "una partecipazione sincera e non formale di vicinanza alla famiglia della vittima e a tutta la comunità cingalese inserita nel territorio senza aver mai creato problemi".

Hanno partecipato inoltre il presidente del Municipio XIII, Giacomo Vizzani, l'assessore municipale ai Lavori Pubblici, Amerigo Olive, l'assessore del Municipio XIII alla Scuola e ai Servizi Sociali, Lodovico Pace, uomini della Polizia di Roma Capitale, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri del Gruppo di Ostia.

Tra gli italiani presenti alcuni amici della famiglia, insegnanti della scuola d'italiano e la preside del liceo Democrito di Casal Palocco che ha avviato una raccolta fondi per le famiglie che hanno subito danni a causa del nubifragio del 20 ottobre. La consegna del ricavato della sottoscrizione avverrà a meta' novembre durante una festa di "conoscenza di tutti gli abitanti del quartiere". L'ultimo saluto al feretro e' stato dato dal cardinale Bernard Law, arciprete di Santa Maria Maggiore. "Sono stato invitato da padre Perera a celebrare il funerale - ha spiegato Law - perché conosce il mio affetto per la comunità cingalese la cui fede è molto forte. Purtroppo sono arrivato tardi. Ho avuto modo però di benedire la bambina e di parlare con i familiari della vittima, la madre, la sorella e la moglie, spiegandogli che anche in un momento tristissimo come questo la luce di Dio e l'esempio che ha offerto e' l'unica consolazione possibile". Il funerale e il trasporto della salma nello Sri Lanka e' stato offerto dal Comune di Roma.

[27-10-2011]

 
Lascia il tuo commento