Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Arrestato a Roma il boss Gambino

estradato nel 2009, era stato scarcerato per problemi di salute

E’ durata solo due giorni la libertà di Rosario Gambino. Il 69enne membro della omonima e potente famiglia mafiosa di New York è stato arrestato dagli uomini della squadra mobile di Roma. Gambino era in una clinica della Capitale e stava effettuando accertamenti per problemi di salute.

Sul boss palermitano pendeva un mandato di cattura firmato 30 anni fa da Giovanni Falcone per traffico internazionale di droga e associazione a delinquere di stampo mafioso. Il processo nei suoi confronti, svolto in contumacia, lo ha visto condannato a 13 anni di reclusione. Nel frattempo Gambino era stato processato anche negli Stati Uniti per una delle più grandi operazioni antidroga del secolo. Il palermitano, nel 1984 era stato condannato a 45 anni per un ingente traffico di eroina che fruttava all'organizzazione circa 600 milioni di dollari all’anno.

Gambino, estradato nel 2009, da circa due anni è detenuto nel carcere di Parma. Per ben quattro volte però, la Corte di Cassazione ha annullato i provvedimenti invitando i giudici a riesaminare il caso. La questione è controversa e riguarda la legittimità formale di un provvedimento emesso 30 anni fa. Due giorni fa il Tribunale di Palermo ha accolto l’appello dell’avvocato di Gambino ed il 69enne è stato scarcerato per gravi problemi di salute. E’ stato poi emessa dalla Corte di Appello di Palermo una nuova ordinanza di custodia cautelare nei confronti del boss che nella notte è stato rintracciato ed arrestato dagli uomini della mobile in una clinica romana.
A suo carico pendeva un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Palermo in seguito alla sua recente scarcerazione dall'Istituto di Prevenzione di Parma

[27-10-2011]

 
Lascia il tuo commento