Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Piano casa, si dimettono tutti gli assessori Pdl

Ecco il comuncato inviato dagli assessori regionali Pdl dopo la bocciatura da parte del governo della parte del piano casa che riguarda le deroghe al piano paesaggistico. Il piano andrà ora al vaglio della Corte Costituzionale.

“I sottoscritti assessori del Pdl della giunta regionale del Lazio, preso atto della decisione assunta nel corso dell’ultimo consiglio dei Ministri con la quale è stata impugnata la legge regionale 10/2011, cosiddetto 'Piano Casa', approvata dal consiglio regionale del Lazio, ritengono incomprensibile una scelta che mette in discussione uno dei punti qualificanti del programma elettorale del Popolo della libertà sia a livello locale che nazionale, come più volte ribadito dallo stesso presidente Berlusconi. Ritengono inaccettabile, inoltre, che tale scelta sia maturata senza un confronto di merito rispettoso dei normali ruoli istituzionali”.

E’ quanto dichiarano in una nota gli assessori regionali del Pdl in una comunicazione consegnata alla presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. Nella comunicazione gli assessori valutano “pertanto, che agire contro le aspettative legittime dei cittadini laziali rende impossibile trasmettere ai territori quei valori da tutti noi condivisi ostacolando l’impegno amministrativo costante e ampiamente riconosciuto per lo sviluppo economico e sociale della nostra Regione”. Per queste ragioni, si conclude nella comunicazione gli assessori hanno “rassegnato le dimissioni dalla carica assessorile rimettendo le deleghe nelle mani della presidente della Regione Renata Polverini”.

ITALIA NOSTRA PLAUDE GALAN - Italia Nostra "plaude il Ministro dei Beni Culturali Giancarlo Galan e il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo per aver ottenuto dal Governo di impugnare le deroghe ai Piani Paesaggistici e ambientali del 'Piano Casa' della Regione Lazio varato dal governatore del Lazio Renata Polverini. Finalmente un segnale coraggioso che vede due Ministri esercitare il loro ruolo di strenui difensori del diritto alla tutela riconosciuto al Paesaggio dal Codice dei Beni Culturali e dall’art 9 della Costituzione - continua l'associazione - Fin dall’inizio Italia Nostra ha denunciato le illegittimità dell’impostazione normativa del Piano Casa della Regione Lazio chiedendo l’intervento dei Ministeri competenti".
 
 

[25-10-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE