Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

La salma di Simoncelli atterrata a Fiumicino

Ad accogliere il padre e la fidanzata sono giunti Petrucci e Valentino Rossi

È atterrato all'aeroporto di Fiumicino l'aereo della Malaysia Airlines con a bordo la salma di Marco Simoncelli. Il volo, proveniente da Kuala Lumpur, è arrivato all'aeroporto Leonardo da Vinci alle 6:10. Appena sbarcati dall'aereo, il padre di Marco Simoncelli, Paolo, visibilmente provato dal dolore, in lacrime, e la fidanzata del pilota, Kate, sono stati accolti dal presidente del Coni Gianni Petrucci
Il feretro di Marco Simoncelli è arrivato alle 7 al deposito salme della cargo city dell'aeroporto di Fiumicino dove si è radunata una folla di un centinaio di operatori aeroportuali che hanno voluto rendere omaggio allo sfortunato campione di Coriano. Nella stanza del deposito salme è stato messo sul muro un tricolore, alcune foto del pilota, il numero 58 (suo numero di gara), e la scritta «Ciao Sic». 

"Marco era un grande e non lo dimenticherò mai". Lo ha detto Valentino Rossi appena sbarcato all'aeroporto di Fiumicino, ricordando il suo amico e collega deceduto domenica scorsa. Apparso piuttosto tranquillo, Rossi, cappello nero con visiera, felpa dello stesso colore e tuta da ginnastica grigia, alla domanda se fosse vero che avrebbe smesso di correre ha risposto: "Non l'ho mai detto, probabilmente è stata una dichiarazione fatta soltanto per vendere i giornali".



Vincenzo Samà
 
 

[25-10-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE