Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

Lazio, Reja mantiene l'equilibrio e aspetta Cissč

Dopo il successo nel derby e l'Europa League trasferta a Bologna per i biancocelesti

"L'entusiasmo per il derby c'è stato ma già il pomeriggio di lunedì ero proiettato all'Europa League. È una soddisfazione per squadra e tifosi. Abbiamo conquistato i tre punti e abbiamo creato parecchie opportunità". L'allenatore della Lazio Edy Reja torna a parlare della stracittadina, nella conferenza stampa della vigilia della sfida di domani sera contro il Bologna. A Formello la novità è una targa posta all'ingresso del centro sportivo dedicata all'allenatore («Edoardo uomo derby, grazie a tutti gli interpreti») e Reja commenta dicendo che "stiamo esagerando per una partita. Qui ci sono le grandi esaltazioni e le grandi insoddisfazioni. Bisogna mantenere un equilibrio. Mi piacerebbe entrare nel cuore dei tifosi a fine campionato, quando avremo ottenuto qualcosa". 

Intanto la Lazio non riesce a vincere in Europa League, ma il tecnico non si preoccupa: "È un periodo che creiamo molto ci manca un pò di concretezza. Siamo la squadra che conclude di più della Serie A. Verrà il momento in cui la metteremo dentro. Dobbiamo concretizzare almeno il 30% delle occasioni create, ma giocando ogni tre giorni un pò di lucidità viene meno". Non è che per caso la Lazio è Klose-dipendente? "Un giocatore non fa mai la differenza - risponde Reja -, anche se Klose sta bene e ha concretizzato più di tutti. Complessivamente la squadra ha buone qualità. È un momento che non riusciamo a metterla dentro. Prima o poi arriverà la giornata in cui la metti dentro. Cisse? È considerato un goleador deve soltanto pazientare, speriamo che sia un pò più fortunato. Non ha serenità perchè sa che non fa prestazioni al suo livello. È incavolato con se stesso". 

A Bologna cambierà modulo a causa dei tanti infortuni a centrocampo? "Non vorrei modificare molto l'assetto della squadra - spiega il tecnico -. Devo trovare il quarto di centrocampo oltre a Ledesma, Matuzalem e Hernanes. Forse uno tra Sculli e Lulic. Il 4-3-3? Partendo così la squadra potrebbe avere qualche carenza dal punto di vista dell'equilibrio". Reja poi fa un primo bilancio generale del campionato di Serie A. "Mancano i risultati di Inter e Milan - sottolinea -. Dobbiamo aspettare per vedere che tipo di rendimento possono avere queste squadre. La Juve è avvantaggiata perchè vive un momento positivo e pensa soltanto al campionato. L'Udinese è una vera sorpresa, devo fare i complimenti a Guidolin che nonostante le cessioni ha messo su una squadra di livello. Ma bisogna aspettare metà campionato per un giudizio complessivo".


Vincenzo Samà
 
TAG: Lazio - Reja - Derby
 

[22-10-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE