Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Bargnani a Roma?

ma solo se vuole il Vaticano

Mentre negli Stati Uniti proseguono ad oltranza le trattative tra giocatori e proprietari per sbloccare la situazione e dare finalmente il via alla stagione Nba, in Italia si intensificano sempre più le voci che danno per imminente la firma di Andrea Bargnani per la Virtus Roma.

Non più tardi di due settimane fa, il presidente Claudio Toti aveva ammesso l'esistenza di una trattativa con il giocatore in forza ai Toronto Raptors, ma la mancanza di certezze riguardo l'entità della copertura assicurativa rendeva ancora lontano l'obiettivo. Obiettivo che, contrariaramente all'idea Bryant-Bologna, è prevalentemente tecnico prima che spettacolare e mediatico. La Virtus Roma, a detta di tutti gli esperti, pur possedendo un roster talentuoso difetta proprio nel settore dei lunghi, non solo per quantità, ma principalmente per qualità. Un giocatore dalle caratteristiche di Bargnani, un 2.14 capace di giocare anche se non soprattutto lontano da canestro, sarebbe perfetto per completare la formazione e lanciare la Virtus direttamente nelle prime quattro della serie A.

Ci sono però alcune grosse incertezze, prima che questa del ritorno del figliol prodigo possa essere una storia a lieto fine. La prima riguarda la durata della permanenza di Bargnani a Roma: l'ipotesi di un impiego temporaneo, fino all'avvio della stagione Nba, sarebbe ovviamente meno decisiva per le sorti della squadra romana, e anzi potrebbe avere delle ripercussioni negative fin dal momento successivo al decollo dell'aereo per Toronto con Andrea sopra.

L'altra incertezza, e questa è davvero curiosa, è legata allo sponsor che ha reso possibile, di fatto, questa trattativa. Si tratta del sito canadese AshleyMadison.com, specializzato in incontri clandestini tra persone sposate, che ha aperto una sezione italiana ed è alla ricerca di visibilità, e che apparirebbe sulle maglie giallorosse al posto del rassicurante ma infruttuoso Lamaro Appalti. Nonostante i canadesi siano pronti a sobbarcarsi quasi per intero ingaggio ed assicurazione del giocatore, la dirigenza romana sembrerebbe restìa a legare il proprio nome ad un altro non proprio ortodosso dal punto di vista etico, e questo pare essere l'ostacolo maggiore che rischia di compromettere il ritorno del Mago nel campionato italiano.
In attesa dell'agognato avvento (e di decisioni illuminate), la Virtus prosegue la preparazione in vista della trasferta di domenica prossima sul campo della Fabi Shoes Montegranaro, compagine che nei giorni scorsi aveva a sua volta cercato Bargnani, e che rappresenta un ostacolo non insormontabile per le ambizioni virtussine, con o senza Mago.

Andrea De Paolis

[19-10-2011]

 
Lascia il tuo commento