Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Scontri 15 ottobre, la conta dei danni

il bilancio potrebbe sfiorare i 3 milioni

A due giorni dalla guerriglia che ha svonvolto Roma nella giornata della rabbia, è il momento della conta dei danni. Il bilancio sta salendo di ora in ora e potrebbe sfiorare quota 3 milioni di euro.  Già da lunedì mattina decine di squadre di operai sono state impegnate nella capitale per rimettere a posto buche e sampietrini, cancellare scritte, ripristinare semafori e segnaletica stradale.

A piazza san Giovanni e a via Labicana, teatro delle devastazioni più gravi, questa mattina si è recato per un sopralluogo Francesco Giro. Il sottosegretario ai Beni culturali ha parlato di “atti di puro terrorismo contro il patrimonio archeologico della capitale, da cui la necessità di preparare corpi speciali e misure giuridiche straordinarie”. 

"Dal punto di vista preventivo - ha detto il sindaco Alemanno - faccio questo ragionamento. Il 14 dicembre gli incidenti non sono stati meno gravi. Anche il quel caso ci sono stati dei feriti, risultato: il giorno dopo la magistratura ha rilasciato tutti. Ora chiedo una presa di coscienza politica da parte anche di coloro che organizzano manifestazioni. Quelli che ieri hanno giustamente protestato contro i violenti e li hanno isolati, quelli che si sono sentiti defraudati del loro diritto di manifestare per colpa di questi tremila violenti. Credo sia necessario un isolamento molto più forte dal punto di vista politico".
 
 

[17-10-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE