Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Rugby
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Rugby
 
 

Eccellenza: la Mantovani Lazio ferma Padova

Nella seconda giornata del campionato di Eccellenza, i biancocelesti trovano un buon pareggio contro i campioni d’Italia

Mantovani Lazio – E’ una bella Mantovani Lazio, quella che sa riprendere in corsa una partita che i campioni in carica del Petrarca Padova stavano conducendo in porto. Alla fine è pareggio: 28-28, due punti che per i biancocelesti fanno classifica e morale. La gara è agguerrita, equilibrata e ricca di emozioni dall’inizio alla fine. La Mantovani va sotto al 3° minuto, quando Hickey spedisce tra i pali un calcio di punizione. Ma la prima meta dell’incontro è dei biancocelesti che reagiscono e all’11° schiacciano l’ovale con Nitoglia. De Kock trasforma e dieci minuti dopo non fallisce il calcio di punizione del 10-7. Ma è un vantaggio che dura poco. Il Petrarca esce fuori e approfittando anche di un paio di errori difensivi dei padroni di casa trova due mete pesantissime. La prima è di Walsh, la seconda la firma Repetto. Hickey calcia tra i pali entrambe le trasformazioni ribaltando il punteggio in 10-17. Sul finire del primo tempo De Kock può solo accorciare, grazie a una punizione che porta tutti negli spogliatoi sul 13-17. La pausa fa bene ai biancocelesti, che tornano in campo e trovano subito la meta con Siddons. Tra sorpassi e controsorpassi, si viaggia verso l’80° su un’altalena di emozioni. Al 15° pareggio di Hickey sempre dalla piazzola (20-20), al 17° ancora meta per i padroni di casa (la segna Mannucci), al 26° ennesimo pareggio dei campioni d’Italia con la marcatura di Repetto (25-25). È pareggio e si entra negli ultimi minuti di gioco. La parola fine sembrerebbe metterla l’ennesimo calcio di punizione di Hickey, che al 37° trova pali e sorpasso: 25-28. Ma le emozioni non sono affatto terminate, perché proprio allo scadere De Kock dalla piazzola ha la possibilità del pareggio. E non fallisce: ovale che viaggia in mezzo ai pali e punteggio finale di 28-28. La Mantovani mette in cascina due punti conquistandoli contro una squadra di categoria superiore: bene così, si va alla prossima con il morale alto.

Le altre partite – I Cavalieri Prato vanno a L’Aquila e tornano a casa con vittoria e punto bonus. Finisce 17-35 per gli ospiti, che fanno praticamente tutto nel secondo tempo. I primi 40 minuti finiscono infatti sul 0-7 grazie alla meta allo scadere di Ngawini. Dopo la pausa, Prato in dieci minuti cala un colpo dopo l’altro: Von Grumbkov, ancora Ngawini e Patelli segnano le tre mete che uccidono l’incontro. Wakarua le trasforma tutte. L’Aquila reagisce, trovando due mete con Di Massimo e Brandolini ma la partita è segnata. Prato va ancora a segno al 30° (di nuovo Von Grumbkov) e concede allo scadere una meta tecnica che non fa male.
Anche i Crociati trovano la vittoria con bonus ma ad andare in vantaggio per primo è il San Gregorio Catania: Todeschini al 3° fa 0-3. I Crociati rispondono nella prima frazione con due mete: la prima di McCann, la seconda di Contini. Zucconi trasforma e i giocatori vanno negli spogliatoi sul 14-6. Nella seconda frazione la meta tecnica assegnata ai padroni di casa e quella firmata da Coletti al 67° mettono di fatto fine alla partita, rendendo vano il ritorno dei siciliani che con le due mete nel finale trovano solo il punto bonus difensivo. Finisce 26-21.
Tra Cammi Calvisano e Rugby Reggio non c’è storia. I padroni di casa tritano gli ospiti dall’inizio alla fine. Sette mete segnate dal Calvisano, che alla fine vince 50-13. Partita chiusa in quaranta minuti, visto che i padroni di casa vanno al riposo sul un rassicurante 36-3. Reggio rimane da solo ultimo in classifica.
Nel posticipo domenicale, tra Rovigo e Mogliano finisce in pareggio: 9-9 il risultato. Rovigo ordinato, quasi mai in difficoltà, ma i più contenti sono gli ospiti che escono dal Battaglini con un pareggio prezioso e vanno a ingrossare quel groppone di squadre in testa alla classifica con sei punti. 

Eccellenza - Seconda giornata 
Cammi Calvisano – Rugby Reggio 50-13
Mantovani Lazio – Petrarca Padova 28-28
Femi-CZ Rovigo – Marchiol Mogliano 9-9
Crociati Rugby  - San Gregorio Catania 26-21
L’Aquila Rugby - Estra I Cavalieri Prato 17-35

Eccellenza - Classifica
Petrarca Padova 6 ; Cammi Calvisano 6 ; Banca Monte Crociati 6 ; Estra I Cavalieri Prato 6 ; Marchiol Mogliano 6 ; Femi Cz Rovigo Delta 6 ; L'Aquila Rugby 4 ; Mantovani Lazio ; San Gregorio Catania punti 1 ; Rugby Reggio punti 0

* 4 (quattro) punti di penalizzazione per la mancata partecipazione al campionato obbligatorio Under 16 

Antonio Scafati

[16-10-2011]

 
Lascia il tuo commento