Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sabato indignados in piazza, allarme sicurezza

saranno presi di mira banche e centri della finanza

Saranno quasi duemila gli agenti schierati sabato per il corteo che attraverserà il centro di Roma in occasione della giornata internazionale delle rabbia. Obiettivo degli indignati saranno le banche e i centri di comando della finanza nel nostro paese. difficile dire dove potrebbero verificarsi le azioni più eclatanti, ma tutti i siti istituzionali saranno presidiati dalle forze dell’ordine.

Giorno dopo giorno l’allarme si sta alzando, tanto che anche l’intelligence è stata allertata per monitorare il tamtam delle comunicazioni sui principali social network. Un passaparola tra blogger, associazioni e centri sociali che sta facendo il giro di mezza Europa, da Atene a Madrid, dove si svolgeranno manifestazioni gemelle.  

IL PERCORSO - Il percorso si snoderà da Piazza Esedra a San Giovanni, passando per i Fori Imperiali e il Colosseo per poi concludersi in piazza San Giovanni. I rappresentanti del "Coordimento 15 ottobre" hanno incontrato i funzionari della Questura di Roma senza tuttavia trovare un punto di incontro.

E' il ricordo del 14 dicembre a non far dormire sonni tranquilli dalle parti del Viminale e in Campidoglio. Sono ancora negli occhi di tutti le immagini di roma a ferro e fuoco negli scontri tra polizia e manifestanti. I timori di una nuova giornata di scontri sta attraversando anche i commercianti del centro. Giuseppe Roscioli, neo-presidente di confcommercio, ha già annunciato massima libertà a tutti gli esercenti di tenere chiuse le serrande. Gli organizzatori hanno garantito una protesta pacifica e una vigilanza attiva da parte degli stessi manifestanti, ma blitz e flashmob potrebbero creare situazioni di tensione. Il rischio è come sempre che nella partecipazione di massa possano infiltrarsi frange di violenti.  

[11-10-2011]

 
Lascia il tuo commento