Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ordinanza contro le manifestazioni in centro

vietati cortei a piazza Navona e Fontana di Trevi

Alla fine il sindaco Alemanno la sua contrarietà alle manifestazioni in certi luoghi di Roma l’ha messa nero su bianco: da oggi sono vietati cortei a piazza Navona e a Fontana di Trevi. L’ordinanza è stata firmata ieri sera: fino al 31 dicembre gli uffici del Campidoglio non rilasceranno concessioni di suolo pubblico per eventi e manifestazioni a piazza navona e a fontana di trevi. L’ordinanza non riguarderà lo storico mercatino di Natale e della Befana, a piazza Navona, gli artisti di strada a Fontana di Trevi, le riprese televisive e cinematografiche, e le manifestazioni purchè promosse dall’amministrazione capitolina. Alemanno ha spiegato che il divieto è stato pensato per salvaguardare monumenti come la fontana del moro e la fontana di trevi, di recente danneggiate da atti vandalici.

Ma è facile prevedere che l’ordinanza scatenerà un vespaio di polemiche. Il sindaco Alemanno aveva già attirato su di sé l’ira dei sindacati e dell’opposizione di centro-sinistra, quando, proprio una settimana fa, aveva chiesto al questore e al prefetto di bloccare il corteo degli operai fiat di termini imerese, che stavano manifestando per le strade del centro. La cgil è la prima a protestare contro l’ordinanza firmata ieri sera dal primo cittadino: si tratta, secondo il sindacato guidato da Susanna Camusso, di un provvedimento che va contro il diritto costituzionale di manifestare.
 
 

[04-10-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE