Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Nuove regole per le botticelle romane

microchip e pensione di vecchiaia. Nuove norme per la tutela dei cavalli

Arrivano nuove regole per le storiche botticelle romane: la delibera approvata in aula Giulio Cesare modifica il vecchio regolamento del 1998 per una maggior tutela e rispetto dei cavalli. Ecco le novità: il vetturino avrà l’obbligo di indossare una divisa ed esporre chiaramente le tariffe orarie, i cavalli dovranno essere sottoposti a controlli periodici sullo stato di salute e saranno censiti e dotati di un microchip. A stabilire se un cavallo può o meno trainare una botticella, sarà una commissione medico-veterinaria formata da tre medici di cui uno designato dalla Asl. La commissione stessa dovrà formare i vetturini con un apposito corso e sottoporre i cavalli a tre visite annuali oltre che dotarli di uno speciale microchip.

La polizia municipale disporrà di un lettore elettronico per individuare se l'animale è o meno tra quelli censiti.
E' prevista anche una “pensione di vecchiaia”: una volta non più idoneo il cavallo non potrà essere ceduto per la macellazione. Il nuovo regolamento stabilisce anche i percorsi adatti e gli orari di lavoro; sono state vietate le strade con estrema pendenza o ritenute pericolose per il cavallo.

Il lavoro è sconsigliato negli orari troppo caldi, soprattutto in estate e se si superano i 35°. Infine, la delibera che regolamenta il trasporto sui calessi romani, stabilisce sia dei punti di sosta momentanea che di lunga durata per la cura dei cavalli.
 
 

[04-10-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE