Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Sunshine

di Danny Boyle. Con Cillian Murphy, Chris Evans

di Svevo Moltrasio

Il sole sta morendo e l’astronave Icarus II, con a bordo una decina di persone tra scienziati e militari, cerca di portare a termine la missione: sparare un’enorme bomba contro la stella nella speranza di riaccenderla. Ovviamente le complicazioni non mancheranno.

Dopo aver rinverdito l’horror apocalittico e serio con 28 GIORNI DOPO, il regista di TRAINSPOTTING Danny Boyle prova un’analoga operazione con la fantascienza matura e vagamente filosofica: si respira aria di odissee kubrickiane e d’angosce degne d’ALIEN in questo SUNSHINE. Il film segna anche una nuova collaborazione tra il regista inglese e l’irlandese Cillian Murphy, bravo attore dalle versatili doti - di recente apprezzato nell’ultimo lavoro di Ken Loach.

Boyle non persegue di certo la strada dell’originalità ed il film procede difatti saltando da un luogo comune all’altro, rimanendo fedele agli stereotipi del genere: i corridoi claustrofobici dell’astronave, la variopinta comunità umana che lentamente si deteriora nei rapporti con il crescere delle tensioni, con la missione di turno e i relativi imprevisti. E’ lo spegnimento del sole il pretesto per un lungo viaggio che accentua il lato peggiore di ogni personaggio di pari passo con l’avvicinarsi della meta.

Sebbene come detto il film non brilla per novità, il mestiere di Boyle, che si permette di tirare per le lunghe i momenti di attesa, conferisce un certo fascino ad una buona parte del lavoro; ma è nei momenti cardine della storia, con colpi di scena stranamente pasticciati, che l’operazione traballa pericolosamente chiudendosi in un finale confusionario e deludente. Abbondando in incongruenze, il film rischia di mettere troppe carte in tavola con una commistione di generi finale che invece di incuriosire assopisce.

 

 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
TAG: - boyle - fantasy - murphy
 

[28-04-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE