Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

La stagione del teatro Manzoni

cartellone 2011-2012 del teatro di via Montezebio

Ancora una volta, il Teatro Manzoni di Roma propone per la stagione una programmazione intensa, caratterizzata da commedie ironiche, intelligenti, brillanti: storie scelte per far emozionare, divertire, sognare e riflettere sulle piccole o grandi difficoltà che la vita ci presenta.

Ad aprire ufficialmente il cartellone, Corrado Tedeschi, Debora Caprifoglio e Marioletta Bideri protagonisti di “Spirito Allegro” di Noël Coward per la  regia di Patrick Rossi Gastaldi. La divertente e imprevedibile vicenda ci racconta di uno scrittore vedovo, risposato, che alle prese con degli studi sullo spiritismo evoca per puro caso, attraverso una stravagante medium, il fantasma  della prima moglie….. che non ha nessuna intenzione di andarsene.

L’intramontabile coppia formata da Elena Cotta e Carlo Alighiero,  con Sergio Ammirata e Patrizia Parisi presenta dal 25 ottobre al 20 novembre “La Pupazza, ovvero  Piano piano…dolce signora”, la celebre commedia di Barillet e Gredy per la regia dello stesso Alighiero. Cosa può accadere se le donne prendono il potere? Una donna ricca e viziata non preparata a fronteggiare il sequestro del marito amministratore di una fabbrica di ombrelli, chiede l’intervento del sindaco della città, che le consiglia di  prendere le redini della fabbrica…Dal 22 novembre, Salvatore Marino, Gabriella Silvestri sono in scena con “Quando il gatto non c’è…” di Johnnie Mortimer-Brian Cooke per la regia di Silvio Giordani.

La scoppiettante commedia che ha dato origine alla famosa e fortunatissima serie televisiva, narra le vicende quotidiane di due coniugi George e Mildred, che si ritrovano ad ospitare la sorella di lei convinta di essere tradita dal marito. Quando le due donne decidono di fare un viaggio, gli uomini rimasti soli iniziano a ballare. Nel periodo delle feste natalizie Paola Gassman e Pietro Longhi danno vita al testo storico di Aldo De Benedetti “Due dozzine di rose scarlatte” per la regia di Maurizio Panici. Un successo intramontabile, rappresentato in tutto il mondo, che De sica portò sul grande schermo nel 1940. Un mazzo di rose e un biglietto segreto mettono in crisi  una coppia all’apparenza  felice. Ma il tutto è virtuale, sognato, immaginato. Dal 24 gennaio Patrizia Pellegrino ed Enrico Guarneri mettono in scena “La scuola delle mogli” di Molière per la regia di Guglielmo Ferro. Attraverso una rilettura in siciliano senza intaccare la struttura della commedia, i personaggi acquistano una nuova linfa, mantenendo il sapore i il colore della storia originale. L’anziano geloso e possessivo Arnolfo, pretende di allevare la sua futura  giovane moglie nell’ignoranza più assoluta, sperando cosi di preservarsi dal tradimento. Dal 21 febbraio Rita Forte, Carlo Alighiero, con la partecipazione di Fabrizio Frizzi sono i protagonisti di “Che cos’è….. quest’amore?” di Cinzia Berni e Carlo Alighiero che ne cura anche la regia. 1948. Don Vittorio ex capocomico vive nei dintorni di Napoli con Dea, ex soubrette della sua compagnia. A turbare la loro difficile, ma serena convivenza è l’arrivo di un affascinante ufficiale italoamericano che vorrebbe coinvolgere Dea nel suo nuovo spettacolo e pur di non perderla Don Vittorio è disposto a lasciarla tornare nel suo mondo.

Dal 20 marzo al 15 aprile Paolo Triestino Nicola Pistoia in “Ben Hur” di Gianni Clementi per la regia di Nicola Pistoia. Nel testo di Clementi si affronta il tema dell’immigrazione e del razzismo in chiave ironica. Proprio in questi giorni sono iniziate a Roma le riprese del film omonimo per la regia di Massimo Andrei con gli stessi protagonisti della commedia. Sergio è uno stuntman caduto in disgrazia che per sbarcare il lunario diventa un centurione romano per i turisti che passano davanti al Colosseo. Sua sorella Maria con la quale divide l’appartamento è separata e lavora in una chat erotica. L’arrivo di Milan immigrato irregolare  energico, generoso e intraprendente,  pronto a qualsiasi  attività pur di migliorare le sue condizioni di vita,  porta una grande ventata di novità e serenità nella loro vita, ma il destino è in agguato.

Gabriele Pignotta e Fabio Avaro tornano al Manzoni con “Una notte bianca”  scritta e diretta dallo stesso Pignotta, dal 17 aprile al 13 maggio. E’ la divertente e originale avventura di tre ragazzi che rimasti intrappolati per ore in un ascensore, durante  la prima notte bianca del 27 settembre 2003, quando  alle tre del mattino il black-out cala su Roma e la città rimane al buio, decidono di dare un taglio con il passato e dare inizio ad una nuova vita. Chiudono la stagione Pietro Longhi e Miriam Mesturino, protagonisti del giallo “Cold Case” di Leslie Sands per la regia di Silvio Giordani dal 15 maggio al 10 giugno. A pochi giorni dalla pensione l’ispettore Frost, viene inviato in un paese della provincia inglese per la riapertura di un vecchio caso al quale lui stesso anni prima aveva partecipato ma non era riuscito a risolvere. Ritornato sul luogo del misterioso delitto, l’ispettore ritrova la diffidenza degli abitanti del paese e un grande amore del passato, non dimenticato. Tanti indizi tanti personaggi, atmosfere straordinarie, coinvolgeranno il pubblico a risolvere il caso insieme all’ispettore Frost.

Sipario!

[27-09-2011]

 
Lascia il tuo commento