Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Variazione di bilancio, nelle casse del Campidoglio mancano 36 milioni

verranno recuperati con entrate tributarie, contravvenzioni e tagli sul personale

I primi effetti della manovra del governo si iniziano a far sentire anche in Campidoglio. La delibera sui taxi è stata congelata in Assemblea capitolina per dare priorità alla discussione sulla variazione di bilancio. Alle casse del Campidoglio mancano infatti ben 36 milioni di euro necessari per riallineare le previsioni di luglio, i soldi verrano trovati entro il 30 settembre. Un vero mini assestamento che è stato illustrato in Assemblea capitolina dall'assessore al Bilancio del Comune di Roma Carmine Lamanda.

"Ci sono minori trasferimenti da parte della Regione Lazio -spiega Fernando Guidi, presidente commissione Bilancio, Pdl- per rientrare dei 36 milioni non sarà toccata la spesa sociale".

I soldi dovrebbero essere recuperati con 3 milioni di entrate tributarie, 13 dalle contravvenzioni, 20 dai tagli tra cui 4 milioni di risparmio sul personale.

La decisione di discutere la variazione di bilancio non è piaciuta all'opposizione. "Il governo Berlusconi ha tagliato a Roma altri 7,5 milioni di euro di trasferimenti statali- spiega il capogruppo Udc Alessandro Onorato- per evitare che si vada a gambe all'aria la maggioranza ci costringe a votare in fretta e furia una manovra da 30 milioni di euro. Ormai la sostituzione è insostenibile".
 
 

[27-09-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE