Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

La Roma va a Parma per la svolta

Giallorossi chiamati alla vittoria oltre che a una prestazione convincente

La Roma non decolla, ma Luis Enrique tira dritto a testa alta e senza esitazioni. Il tecnico giallorosso archivia il deludente pareggio casalingo con il Siena e pensa alla trasferta di Parma in una conferenza stampa in cui ribadisce che non ha nessuna intenzione di gettare la spugna. "Non penso alle dimissioni, sono un buon allenatore. Dico 'buonò perchè sono modesto...Non ho intenzione di cambiare la mia idea calcistica. Chiedo tempo non per me ma per i calciatori, che devono assimilare il gioco".

"Contro il Siena abbiamo commesso tanti errori, ora penso al Parma e alle sue qualità", dice evidenziando la necessità di mantenere equilibrio nei giudizi: "Dieci giorni fa, contro l'Inter, tutti i giocatori sembravano bravissimi. Non è possibile che siano diventati scarsi nel giro di 3 giorni. Ho massima fiducia nell'organico, è il migliore che si possa avere". 

"Io sono responsabile di tutto quello che succede, di tutto ciò che è negativo. Devo far capire ai giocatori cosa serve per uscire da questa situazione: questo è il mio lavoro. Tutti vorrebbero iniziare la stagione alla grande, è chiaro. Noi dobbiamo guardare avanti, io credo di poter cambiare questo quadro".

A Parma, la Roma si presenta senza l'argentino Fernando Gago che ha subito un colpo al polpaccio. Juan non ha ancora la condizione fisica necessaria e Cicinho non è stato convocato per scelta tecnica. Convocato invece Marco Cassetti, che nelle ultime gare però non è stato preso in considerazione: "Lo vedo come difensore centrale e poi terzino". Questo l'undici che potrebbe scendere in campo nella sfida contro il Parma: Confermato Lobont in porta; Perrotta, Kjaer, Heinze e J. Angel in difesa; Pizarro, De Rossi, Pjanic a centrocampo; in attacco turno di riposo per Totti, giocheranno Borriello, Osvaldo e Bojan.

Il Parma di Colomba ritrova Giovinco, al rientro dalla squalifica e avrà Mirante in porta; Zaccardo, Paletta, Lucarelli e Gobbi in difesa; centrocampo a quattro con Biabiany, Blasi, Galloppa e Modesto; Giovinco e Floccari in attacco.




Vincenzo Samà
 
 

[24-09-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE