Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

E' morto l'uomo investito dopo lo scippo

Alemanno: "Saremo vicini alla famiglia"

E’ morto dopo due giorni di coma Ennio Lupparelli, il romano di 68 anni che ha reagito allo scippo subito dalla moglie ed è stato poi investito da due malviventi. Su richiesta dei familiari si sta procedendo con l'espianto degli organi che poi saranno donati.

Teatro dell’ennesimo episodio di microcriminalità è il quartiere San Basilio: è martedì sera ed il romano sta camminando in via Sarnaro insieme alla consorte. Improvvisamente due malviventi scippano la borsa alla donna e scappano. L'uomo li rincorre a piedi ma i due imboccano un vicolo cieco. Durante la fuga, dopo aver innestato la retromarcia, lo investono. Una ruota passa sulla testa di Lupparelli. L’uomo viene subito soccorso e sottoposto ad un delicato intervento chirurgico all'ospedale Pertini. Le sue condizioni vengono definite disperate sin dall’inizio. 

Lo scippatore, con diversi precedenti per reati simili, viene arrestato poche ore dopo il tentativo di nascondere le prove bruciando la Fiat Panda utilizzata durante l’investimento. Oggi il sindaco Alemanno ha garantito appoggio alla famigla: “Siamo profondamente addolorati per la sua morte e saremo vicini alla famiglia in tutti i modi” –ha detto, rivolgendosi soprattutto alla moglie di Lupparelli che da subito ha chiesto giustizia e certezza della pena.
 
 

[22-09-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE