Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, preparativi per un nuovo stadio

DiBenedetto incontra Alemanno, poi ispeziona la città

Thomas DiBenedetto non vuole perdere tempo. Non ancora eletto presidente ma subito in moto per dare la sua impronta alla Roma che verrà. Non è passato nemmeno un mese dalla presentazione del nuovo stadio di proprietà della Juventus e forse questo evento ha dato il via a quello che si spera possa essere un effetto domino su tutte le altre società. 

"Finora non c'è mai stata una proposta formale in Campidoglio per un nuovo stadio. Questo è successo perchè si è attesa la legge, poi la Juventus ha rotto gli indugi e noi non vogliamo arrivare ultimi. Dopo l'incontro, DiBenedetto è andato a visitare i luoghi dove potrebbe esser costruito lo stadio", le parole del sindaco Alemanno rilasciate a Radio Ies.  "DiBenedetto -ha raccontato- sembra un romano vero, un testaccino o un trasteverino. Mi pare che le intenzioni siano buone; durante le trattative io mi sono limitato a minacciare per far capire a Unicredit che sarebbe servita una scelta importante: DiBenedetto mi sembra la scelta giusta. Mi ha detto che vuole uno stadio con i tifosi talmente vicini al campo che gli avversari dovranno aver paura, sportiva, di giocare. Spero di poter posare la prima pietra prima della fine del mio mandato", ha concluso Alemanno.

Ma non è la prima volta che a Roma, sponda giallorossa, si parla di stadio nuovo. Era il settembre 2009 quando a Trigoria fu presentato da Rosella Sensi un progetto, ideato dall'architetto Zavanella(lo stesso che ha progettato lo Juventus Stadium), per la costruzione del nuovo impianto. Uno stadio intitolato a Franco Sensi da 55.000 posti e situato sull'Aurelia che, purtroppo, rimase solo sulla carta.

Vincenzo Samà
 
 

[22-09-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE