Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Lazio
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Lazio
 
 

La Lazio reagisce ed espugna Cesena

Hernanes e Klose rimontano il goal di Mutu. I biancocelesti tengono fino alla fine e portano a casa i tre punti

Dopo una tre giorni tremenda, culminata nelle dimissioni di Reja, respinte al mittente da Lotito e dalla squadra, la Lazio riparte e va a vincere a Cesena, sul sintetico del Manuzzi. Stavolta i biancocelesti sono partiti male, andando subito sotto, e sono usciti fuori nella ripresa, regalando una bella prova di carattere.

LA PARTITA – Gonzalez rimpiazza Sculli e Konko si sposta a sinistra, lasciando la corsia difensiva destra a Stankevicius. Il clima al Manuzzi è caldissimo e il Cesena, ancora a zero punti, vuole iniziare a carburare davanti al proprio pubblico. Inizio lento, senza sussulti e dopo 14 minuti la Lazio è subito sotto: la linea difensiva sale malissimo, Mutu si ritrova solo e spara quasi addosso a Marchetti che non riesce a deviare. Al 19’ Klose gira di destro in acrobazia e Ravaglia vola, mandando in angolo. Al 29’ Cissé sfiora di destro e sorprende Ravaglia, la palla si avvia lentamente verso la porta ma Rossi segue l’azione e salva il Cesena. Al 38’ Hernanes è troppo macchinoso nel controllare un cross di Cissè e conclude in equilibrio precario senza creare problemi a Ravaglia. Quello della Lazio è un dominio infruttuoso, figlio di un possesso palla faticoso, improvvisato, che sfocia quasi sempre in prevedibili cross dalla tre quarti.

La ripresa inizia con gli stessi ventidue ma la Lazio parte forte e al 46’ va subito dal dischetto per una trattenuta nettissima su Diakité. Hernanes calcia male ma Ravaglia in volo si vede passare la palla sotto al fianco per il momentaneo pareggio. Gli ospiti insistono e Ravaglia continua nel suo show, neutralizzando in bello stile il colpo di testa di Cissé. Al 53’ è ancora Cissé a proteggere il pallone e a servire Klose che s’invola solitario battendo d’esterno destro  Ravaglia per il 2 a 1. Da questo momento in poi inizia un’altra partita: quasi quaranta minuti di calcio spigoloso, poco fluido, col Cesena che prova disperatamente a raddrizzare il risultato senza precisione. E’ il momento di soffrire e di chiudersi e la Lazio lo fa bene, rischiando poco. Salgono in cattedra i giocatori di fatica, come Brocchi e Gonzalez e tutta la difesa si riscatta, denotando una rinnovata compattezza. I biancocelesti tengono duro e conquistano la prima vittoria in campionato, rispondendo alle critiche e regalando il sorriso al proprio allenatore.

E' una Lazio ancora imperfetta, in leggero miglioramento fisico e con un Klose eccezionale, decisivo in attacco e inesauribile in fase difensiva. Hernanes, nonostante il goal, è ancora lontano dalla forma migliore ma il centrocampo sembra aver trovato le giuste distanze: ne giova la difesa che torna affidabile, almeno dopo il goal subito a freddo. Reja stavolta ha giocato bene le sue carte, azzardando un clamoroso "all in" alla terza di campionato: ha trasformato Cesena-Lazio in una partita da dentro o fuori, invocando la reazione dei suoi e ottenendola, almeno sul piano del risultato. E' una vittoria che dà tranquillità al "quadro", come ama chiamarlo Reja, ma che ha zittito solo momentaneamente i brusii della "cornice". Domenica all'Olimpico arriva un Palermo in salute e bisogna necessariamente mettere da parte polemiche e battaglie personali. Per il bene della Lazio, per un nuovo inizio.

Valerio Lazzari 

CESENA-LAZIO 1-2 

Reti: 14' Mutu (C), 48' rig. Hernanes (L), 54' Klose (L)

 Cesena (4-3-3): Ravaglia; Lauro (76' Martinho), Rossi, Von Bergen, Comotto; Guana, Colucci (60' Meza Colli), Parolo;  Candreva, Eder (55' Ghezzal), Mutu.

 In panchina: Calderoni, Rodriguez, Ceccarelli, Livaja. All. Giampaolo.

 Lazio (4-3-1-2): Marchetti; Stankevicius (64' Lulic), Dias, Diakitè, Konko; Ledesma, Brocchi (86' Cana), Gonzalez;  Hernanes (69' Matuzalem); Cisse, Klose.

 In panchina: Bizzarri, Scaloni, Sculli, Rocchi. All. Reja.

 Arbitro: Domenico Celi di Bari

 Assistenti: Nicoletti, Tonolini

 IV Uomo: Russo.

 Note: ammoniti Hernanes (L), Rossi (C), Parolo (C), Comotto (C)

 Recuperi: 0' p.t., 4' s.t.


 
TAG: Cesena - Lazio - Reja
 

[21-09-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE