Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ancora una sparatoria, gambizzato un uomo

la vittima dice di essersi ferita da sola. Alemanno: "Consiglio straordinario su questione sicurezza"

Ancora una sparatoria ed un ferito in città. E' successo intorno alle 12:30 vicino alla borgata del Trullo, in via Portuense 594. Sono stati sparati almeno due colpi di pistola contro un giovane romano di 33 anni. L'uomo è ora ricoverato al San Camillo. L'agguato è avvenuto in pieno giorno ed è probabilmente legato al mondo della droga. Sull'auto della vittima, una Fiat Seicento, ci sono due fori causati dai proiettili, sullo sportello è ancora visibile una macchia di sangue.

La versione del 33enne, che ha precedenti per oltraggio, non convince gli investigatori. L'uomo ha infatti dichiarato di essersi ferito da solo mentre era a bordo della sua auto. L'arma non è stata recuperata ed è probabile che dietro all'agguato ci sia un regolamento di conti legato allo spaccio di droga.

La versione però non convince gli investigatori che hanno avviato le indagini. Al momento l'arma non è stata ancora recuperata ed il racconto del 33enne presenta troppe incongruenze. Secondo quanto ha raccontato una volta arrivato all'ospedale San Camillo, dove è stato trasportato dal 118, l'uomo si sarebbe ferito in via Portuense 594 verso le 12.30.

I PRECEDENTI - L'ultima sparatoria con ferito a Roma risale alla notte tra venerdì e sabato scorso a Tor Bella Monaca quando una bimba di 10 anni è rimasta lievemente ferita. Ancora il 15 settembre un giovane di 21 anni era stato ferito da un uomo che col complice a bordo di uno scooter gli aveva sparato. Mentre l'11 settembre nel quartiere Portuense, si è consumato un inseguimento a colpi di pistola con l'aggressore, 37 anni, arrestato subito mentre la vittima, 21 anni, si è presentata dopo ore alla polizia. Il 23 agosto il diciottenne Edoardo Sforna è stato ucciso con alcuni colpi di pistola all'interno della pizzeria nella quale lavorava, a Morena, nella periferia sud est. La notte prima a Centocelle, c'era stata una sparatoria in mezzo alla strada e un marocchino è stato ferito per motivi legati allo spaccio di droga. A fine luglio c'erano state le sparatorie in strada a Primavalle dove un uomo è stato gambizzato, e a Casal Bruciato dove è stato ferito un 33enne. E il 5 luglio l'episodio più eclatante: alle 9.30 nel centrale quartiere di Prati, Flavio Simmi, romano di 33 anni, fu crivellato in strada da sette colpi sparati da due individui in moto, sotto gli occhi della sua compagna.

ASSEMBLEA CAPITOLINA STRAORDINARIA - "Accetto la proposta di convocare al più presto un Consiglio comunale straordinario sulla sicurezza nella nostra città". Ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alenanno. "Non appena sarà pronta la bozza per il Terzo patto per Roma sicura - precisa il sindaco - la porteremo in Assemblea capitolina per confrontarci con tutte le forze politiche, coinvolgendo anche tutte le istituzioni preposte al mantenimento dell'ordine e della sicurezza pubblica, per una reazione condivisa contro ogni forma di criminalità".

"IN CORSO LOTTA TRA BANDE" - "È in corso una lotta tra gruppi criminali per la spartizione del territorio di Roma". È quanto afferma il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo, capo della direzione distrettuale antimafia capitolina, commentando l'ennesimo agguato avvenuto nella Capitale. "Quello che sta accadendo - prosegue Capaldo - rappresenta un segnale di forte preoccupazione. C'è un momento di crisi economica e quindi anche la criminalità si sta riposizionando".

[19-09-2011]

 
Lascia il tuo commento