Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Pomi & Galline. Festa a Porano

festa del vivere in campagna e del mangiare sano a pochi chilometri da Orvieto

Nello splendido contesto di Villa Paolina di Porano, a pochi chilometri da Orvieto, fino a domenica prossima si svolgerà una “Festa-Mercato” dedicata a tutti gli appassionati del vivere in campagna e del mangiare sano. Un appuntamento che vuole celebrare la felicità della vita all’aria aperta, la gioia delle piccole produzioni agricole e artigianali,  i grandi piaceri concessi ai creatori e ai custodi di orti e giardini. Tante le proposte degli espositori, provenienti da varie parti d’Italia, esibite nella tre giorni di “Pomi & Galline”: animali da allevamento, piante da produzione ed ornamentali, attrezzature per il giardino e per la piccola agricoltura, artigianato e accessoristica legata ai temi della vita en plein air. Non mancheranno le esperienze dedicate all’altro tema portante dell’evento: il mangiare bene.  A garantire questa fondamentale esperienza il mercatino delle eccellenze di “Cittaslow” (la rete internazionale delle città del buon vivere di cui Orvieto è la capitale internazionale), i punti di degustazione dell’ottimo cibo di strada e altre gustose iniziative e la “Cena di fine estate”, servita ai tavoli, con i migliori prodotti e vini del territorio. Relativamente invece alla sana alimentazione saranno presenti prodotti eno-gastronomici di rilievo, con particolare riguardo verso le produzioni biologiche e  le qualità tipiche. Una rassegna dei “Presidi” Slow Food, sarà rappresentata in un’apposita area espositiva e, presso il punto di ristorazione della fiera, saranno organizzati specifici appuntamenti gastronomici a tema.                                                                                              

La fiera è comunque aperta anche all’artigianato ed alla piccola meccanica in agricoltura, saranno  presenti quindi i sellai, i cestai, i produttori di oggettistica per la casa, gli artisti ceramisti, gli artigiani del cuoio, i produttori di mobili da campagna o di camini, di stoffe country, di prodotti agricoli di qualità, di vino, di attrezzi da lavoro e quant’altro, sempre tenendo conto del livello qualitativo, legato alla vita in campagna.

Nel corso della manifestazione (sabato 17) è previsto anche l’arrivo dei cavalieri che hanno partecipato all’inaugurazione della prima “Ippovia delle Regioni del Tufo”, promossa dalle regioni Umbria, Toscana e Lazio.              

La “Festa” è tale anche grazie ad una serie di eventi e divertimenti che vanno dai falconieri, ai butteri, ai cavalli da sella, agli artisti da strada, alle bande musicali ed altro ancora per fare trascorrere una piacevole giornata ad un pubblico di tutte le età. Nell’ambito della manifestazione particolare attenzione sarà rivolta alla organizzazione di eventi di interesse specifico e di spettacoli. Di interesse specifico saranno quelli relativi alla salvaguardia della tradizione agricola e del paesaggio, quest’ultimo di particolare rilievo in  Umbria specie se abbinato all’enogastronomia.

Incontri e convegni saranno ospitati invece in apposite strutture affidate alle associazioni del territorio che avranno modo di affrontare, con un pubblico più vasto e con le scuole, le tematiche relative alla conservazione della cultura e del paesaggio rurale. Sarà allestito inoltre un importante esposizione di una vastissima gamma di attrezzi agricoli ormai scomparsi nell’uso comune, così come una collezione di “trappole” una volta adoperate in campagna per integrare, con la fauna selvatica, la propria alimentazione. Fra gli spettacoli ci saranno numerosi eventi tra cui rappresentazioni di falconeria, esibizioni bandistiche, cortei storici, agility dog, animazioni per bambini ed altro ancora al fine di favorire la permanenza del pubblico e fare della manifestazione fieristica anche una festa.                                                                                                                 

Per informazioni: Segreteria Organizzativa 0763 316355.

[16-09-2011]

 
Lascia il tuo commento