Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Avast Antivirus: Potenza e semplicitÓ d'uso

Tra gli antivirus freeware disponibile in rete, il più completo e semplice da utilizzare è senza dubbio Avast Home edition.
Con un'interfaccia completamente in italiano, si caratterizza per la presenza di moduli indipendenti chiamati Provider, che si occupano di monitorare e bloccare eventuali virus e worm nel sistema e nelle varie applicazioni in esecuzione come le chat, i browser, i programmi di file-sharing e di posta elettronica che utilizzano il protocollo POP3 su cui si integra perfettamente senza alcun intervento di configurazione.

All'avvio del sistema operativo si attiva automaticamente assicurando una protezione costante, provvedendo ad aggiornare automaticamente la versione e il proprio database di definizioni interno (VRDB), che consente, una volta localizzato un file infettato, di riparare, eliminare o nei casi di un file sospetto metterlo in quarantena.

I pannelli dei vari provider consentono di impostare il livello di protezione su una scala di tre valori; normale, elevata e personalizzata.
Avast permette di effettuare scansioni complete del sistema, di singoli file o cartelle ed effettua una scansione della memoria RAM ad ogni avvio del programma. Per ogni scansione è possibile selezionare il livello di Scansione, scegliendo tra rapida, standard o completa.

Come già detto Avast utilizza i moduli Provider per proteggere in modo mirato le singole categorie di applicazioni, vediamo quali sono i più importanti e in che modo lavorano:

La Protezione standard provvede a monitorare l'intero sistema, è possibile vedere i file che vengono controllati in tempo reale e intervenire sulle impostazioni.
Il tasto Personalizza apre una nuova finestra in cui è possibile intervenire nelle impostazioni del Provider.

Il provider Messaggistica istantanea controlla tutti i file scambiati durante l'utilizzo di programmi chat come ICQ, Windows Messenger, Skype o Google talk.

Il Provider Outlook/Exchange si occupa di controllare il traffico di questi due client di posta presenti nel pacchetto Office, ma non di Outlook Express 6.

Il Provider Posta elettronica provvede a monitorizzare i file allegati alle e-mail che arrivano via Pop3, utilizzando ad esempio Eudora, il controllo avviene in modo automatico.
Come avviene in tutti i Provider, la voce Personalizza permette di modificare le impostazioni con la possibilità di modificare le porte utilizzare per scaricare e inviare la posta.

Altri Provider come Protezione P2p, Protezione di rete e Protezione del Web provvedono a controllare le rispettive applicazioni, in tutti i casi è sufficiente che siano attivi e con una configurazione di default.

La versione gratuita è in prova per 60 giorni, ma basta effettuare una registrazione gratuita sul sito di Avast, per ricevere via posta elettronica il numero di serie da inserire nel modulo di registrazione e utilizzare il software senza alcuna scadenza. La versione Professional con molte funzioni aggiuntive prevede un abbonamento annuo di € 35.95.

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it

Stefano Soriano

[27-04-2007]

 
Lascia il tuo commento