Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Vince sempre Vettel, ma tutto il resto non noia!

Il tedesco domina ed un passo dal titolo. Alonso buon terzo.

Sebastian Vettel  firma il suo classico monologo e con irrisoria facilità sul circuito di Monza conquista il suo ottavo successo stagionale, rafforzando ulteriormente la sua leadership in classifica nel Mondiale. Già nel prossimo appuntamento a Singapore, tra due settimane, il tedesco potrebbe laurearsi campione. Sul podio accanto a lui Button e Alonso, rispettivamente secondo e terzo sotto la bandiera a scacchi, che hanno fatto il massimo con i mezzi a disposizione. Nonostante l’esito prevedibile, il Gran Premio d’Italia è stato altamente spettacolare, regalando grazie anche al DRS molti duelli e sorpassi ai tanti spettatori presenti. Emozioni molto intense al via: Alonso scatta infatti nel migliore dei modi e infila sia Hamilton che Vettel alla prima staccata, davanti alle tribune rosse in delirio. Dietro intanto Liuzzi si inventa (anche se lui accusa Kovalainen di averlo chiuso improvvisamente) una frenata scomposta sull’erba trasformandosi in un birillo impazzito che centra gli incolpevoli Rosberg e Petrov, ponendo fine alla loro gara dopo appena una curva. Safety car in pista e alla ripartenza lo spagnolo fa il possibile, ma dopo tre giri deve arrendersi allo strapotere tecnico della Red Bull che saluta e se ne va. 

Alle spalle della Ferrari grande battaglia tra Hamilton e Schumacher, che grazie all’ottima velocità di punta della sua Mercedes prima supera l’inglese e poi resiste a tutti gli attacchi per diversi giri prima di cedere la posizione.  Delle schermaglie tra i due ne aveva intanto approfittato  il solito Button che, passati con astuzia entrambi, era andato a caccia di Alonso, prendendosi la seconda piazza.  Webber nel frattempo non trovava nulla di meglio da fare che auoteliminarsi  in modo grottesco in seguito ad un goffo tentativo di sorpasso ai danni di Massa. Il brasiliano per fortuna riuscirà a ripartire senza danni e alla fine giungerà sesto. Negli ultimi giri ritmo indiavolato di Hamilton, che una volta liberatosi di Schumi tenta disperatamente l’assalto al podio,  però la Ferrari  riesce a difendersi per un pugno di decimi e Alonso ora è secondo nel Mondiale. A punti vanno entrambe le Toro Rosso, buon ottavo Di Resta, primo arrivo nella top ten (nono posto) per Bruno Senna con la Lotus Renault.

Giu. Cil.

[11-09-2011]

 
Lascia il tuo commento