Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sciopero generale contro la manovra, il corteo dell'Usb

il trasporto pubblico si ferma, stop a bus, metro e tram fino alle 17

Cassaintegrati Alitalia, educatrici di asili nido, precari, personale sanitario di strutture regionali e pensionati. Sono solo alcune delle categorie scese in piazza questa mattina nel corso del corteo organizzato dall’Unione sindacale di base contro la manovra che sta varando il governo. Secondo i manifestanti il provvedimento per rimettere in sesto l’economia italiana colpisce soprattutto il settore del pubblico impiego.

In piazza, tra decine di striscioni ironici e manifesti di sfottò, sono scesi anche i cassaintegrati di Alitalia e le educatrici degli asili nido che temono pesanti tagli dovuti alla manovra.

Stessi timori anche per il settore della sanità laziale, già pesantemente tagliato a causa del piano di rientro dal debito miliardario. Non sono mancati momenti di tensione nell'arco della manifestazione; sono state lanciate alcune uova contro alcuni agenti di polizia ed è stata gettata vernice sulle facciate dei palazzi di alcune banche. In piazza Navona, in segno di protesta, sono state montate una decina di tende da campeggio. Gli organizzatori del corteo dei sindacati di base hanno così annunciato un presidio permanente per protestare contro la manovra del governo, che oggi viene discussa in Senato. "Dormiremo qui - hanno annunciato gli organizzatori durante i comizi -, manterremo un presidio permanente. Non ci sono spazi per gestire la crisi, non riconosciamo alcun interlocutore istituzionale".

TRAFFICO ED INGORGHI IN CENTRO - Nell'ambito della viabilità cittadina per Roma è stata la prima giornata di vera passione dopo il rientro dalle vacanze estive. Il primo martedì di settembre ha riservato ai romani lunghe file in centro, ingorghi a causa dei due cortei (quello Usb e quello Cgil) e per l'adesione allo sciopero generale dei lavoratori del trasporto pubblico locale.

METRO, BUS E TRAM ferme fino alle 17 di questo pomeriggio. Per quanto riguarda l'adesione allo sciopero ferme anche le ferrovie urbane Roma Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Civita Castellana-Viterbo, le linee periferiche gestite da Roma Tpl e i servizi gestiti dall'Agenzia per la Mobilità. Disagi anche per le Ferrovie dello Stato, il 55 % dei treni non è stato garantito a causa dell'alta adesione allo sciopero.
 
 

[06-09-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE