Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Tor Carbone, muore dopo aggressione alla madre

48 anni e tossicodipendente, muore durante il trasporto in ospedale

Ha prima aggredito la madre, poi si è scagliato contro i poliziotti chiamati dalla donna. E dopo essere stato ammanettato ha accusato un malore: inutile la corsa in ospedale. È morto così un tossicodipendente di 48 anni. È accaduto tutto nel pomeriggio di lunedì, in via Francesco De Vico, a Tor Carbone.

L’uomo ha aggredito la madre nel suo appartamento. Probabilmente il 48enne voleva dei soldi per comprare una dose. La donna però ha chiamato la polizia riferendo che il figlio la stava picchiando e sul posto è intervenuta una volante della questura.

Entrati nell’appartamento, gli agenti hanno trovato l’uomo che dava in escandescenze: inutili i tentativi di calmarlo,
Il 48enne si è scagliato anche contro gli agenti, che sono riusciti a immobilizzarlo e ad ammanettarlo. I poliziotti hanno telefonato al 118 per richiedere un trattamento sanitario obbligatorio.

Ma nell’attesa dell’ambulanza il 48enne avrebbe accusato un malore. Il personale sanitario ha prestato sul posto le prime cure, poi l’uomo è stato caricato in ambulanza. Ma la corsa in ospedale  è stata inutile. L’uomo è morto durante il trasporto ed è arrivato cadavere al Sant’Eugenio. L’autopsia chiarirà le cause del decesso.

[06-09-2011]

 
Lascia il tuo commento