Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Fisco & finanza
 
» Prima Pagina » Fisco & finanza
 
 

I Buoni Postali: ecco quello che c定 da sapere

Pochi rischi e sono garantiti

In tempo di crisi, molti risparmiatori, temendo di entrare in una spirale molto pericolosa e di vedere sciupati i propri risparmi, si lasciano prendere dal panico. Sono soprattutto i piccoli risparmiatori che, in questi momenti, hanno necessità di spostare le risorse verso investimenti più tranquilli e garantiti, anche se meno redditizi. Premesso che investire nel “mattone” conviene sempre, anche in momenti di crisi, per chi non vuole entrare nel mercato immobiliare l’unica cosa saggia da fare in questa situazione è investire in buoni fruttiferi postali.

COSA SONO: I Buoni Fruttiferi Postali sono dei titoli emessi dalla Cassa depositi e prestiti, garantiti dallo Stato Italiano e collocati in esclusiva da Poste Italiane. Garantiscono sempre la restituzione del capitale investito e gli interessi maturati. Inoltre i buoni non necessitano di un deposito titoli e quindi sono esenti dalla relativa imposta di bollo.

DOVE TROVARLI: I Buoni Fruttiferi Postali possono essere sottoscritti e rimborsati in tutti gli Uffici Postali, senza alcuna commissione o spesa, eccetto quelle di natura fiscale. I correntisti BancoPostaonline possono acquistare i BFP dematerializzati direttamente online; nonché, chiedere il rimborso dei Buoni dematerializzati di cui si è titolari.

LA SCADENZA: Dal giorno successivo alla scadenza i Buoni emessi in forma cartacea diventano infruttiferi e, trascorsi 10 anni, si prescrivono. Le condizioni di dormienza si applicano ai Buoni Fruttiferi Postali emessi, in forma cartacea, dopo il 14 aprile 2001 per i quali sia decorso il termine di prescrizione.

Analizziamo i Buoni Fruttiferi Postali (BFP) più diffusi:

I BFP ORDINARI: Sono un investimento di lungo periodo a tasso crescente, ed hanno una durata massima di venti anni. Per ciascun anno è fissato un tasso di interesse nominale annuo che viene capitalizzato, annualmente, in maniera composta fino a scadenza. Il tasso di interesse nominale annuo viene calcolato su base bimestrale con il criterio di giorni 360/360. Gli interessi così determinati sono corrisposti al momento del rimborso del Buono insieme al capitale sottoscritto.
Possono essere rimborsati anticipatamente in qualsiasi momento con diritto alla restituzione del capitale investito e, dopo un anno, al riconoscimento degli interessi fissi maturati.

I BFP Diciottomesi:  sono ideali per investire nel breve periodo i propri risparmi in tutta sicurezza.
Questi buoni assicurano, oltre al rimborso del capitale investito, un rendimento certo.
Possono essere rimborsati anticipatamente in qualsiasi momento con diritto alla restituzione del capitale investito e, dopo sei mesi, al riconoscimento degli interessi fissi maturati.

Periodo di possesso

Rendimento effettivo annuo lordo

Alla fine del primo semestre

1,50%

Alla fine del secondo semestre

1,82%

Alla fine del terzo semestre

2,21%

BFP Dedicati ai Minori: Sono studiati per offrire ai ragazzi, al compimento del 18° anno di età, l'opportunità di realizzare un progetto o un sogno nel cassetto. Sono dedicati in via esclusiva ai ragazzi e sono intestabili ai minori da 0 a 16 anni e mezzo. Restituiscono sempre il 100% del capitale investito e gli interessi che maturano fino al compimento del 18° anno di età. Possono essere rimborsati anticipatamente, previa autorizzazione del Giudice Tutelare, con diritto alla restituzione del capitale investito e, dopo 18 mesi, al riconoscimento degli interessi maturati.

Massimiliano Casto – Tributarista Consulente del Lavoro

[05-09-2011]

 
Lascia il tuo commento